Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Carabinieri: controllo costante del territorio

Negli ultimi tempi, anche a seguito delle overdosi da sostanza stupefacente che si sono consumate sulla città, l’Arma di Ferrara ha intensificato il controllo preventivo ma anche un’attività repressiva di contrasto al fenomeno dello spaccio e della diffusione delle sostanze stupefacenti, specie nei confronti di giovani e giovanissimi.

In quest’ottica ed a seguito delle numerose segnalazioni giunte dai cittadini, i militari si sono dedicati negli ultimi due mesi in particolare alla zona delle mura medievali di via Baluardi.

I risultati qui conseguiti, tenuto conto anche delle difficoltà derivanti da una zona difficilmente cinturabile per le numerose vie di fuga, sono eccellenti.

Nel giro di una cinquantina di giorni infatti, ben undici tunisini sono stati arrestati con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 830 sono i grammi di hashish recuperati negli interventi effettuati mentre 310 sono quelli di marijuana. Sequestrati 725 euro in banconote contanti, tutte provento delle illecite attività nonché materiale vario tra cui numerosi cutter e coltelli sparsi nella vegetazione e pericolosi in una zona frequentata da bambini, cani, gente che prende il sole o fa ginnastica.  Quasi tutti gli arrestati sono tutt’oggi in carcere.

Nel corso di tali operazioni, non meno importante, la segnalazione alla locale Prefettura di 21 persone, questa volta per la gran parte proprio giovani ferraresi, assuntori e compratori di dette sostanze, individuati e fermati a seguito di specifiche attività.

Nello stesso periodo, i Carabinieri di Ferrara non hanno certo tralasciato un’altra zona sensibile ed esposta a tale problematica, quella del GAD.

Le attività portate avanti all’ombra del Grattacielo contemporaneamente a quelle condotte sui Baluardi infatti, hanno consentito di arrestare per detenzione a fini di spaccio in zona Stazione altre cinque persone (un italiano, un senegalese e tre nigeriani). Il sequestro della sostanza stupefacente questa volta ha visto 62 grammi di marijuana, 16 di hashish e 10 di ketamina, tutte suddivise in dosi. Il denaro sottoposto a sequestro in quest’area poiché trovato sugli arrestati e provento dell’illecita attività è di ben 2.155 euro. Anche qui rinvenuti pericolosi cutter e coltelli di varie dimensioni tra la vegetazione. 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, in Via Baluardi, nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto per illecita detenzione di sostanze stupefacenti  E.K., classe 1986,  tunisino, nullafacente, censurato, trovato in possesso di circa 60 grammi di stupefacenti del tipo hashish e marijuana, pronti per essere ceduti nell’area dei Baluardi. L’arrestato, cui è stata sequestrata la somma di € 50, ritenuta provento di spaccio, ha fornito, peraltro, false generalità,  è stato trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando e sarà tradotto innanzi all’A.G. estense  mattinata odierna  per il rito direttissimo.

I Carabinieri della Stazione di Ferrara, nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto per illecita detenzione di sostanze stupefacenti  O.V., classe 1992,  nigeriano, nullafacente, residente in provincia di Udine, censurato, ed O.E., classe 1991, nigeriano, nullafacente, residente in provincia di Genova, trovati in possesso, rispettivamente di circa 30 grammi e 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, pronti per essere ceduti nell’area della stazione ferroviaria.  O.V. è stato trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando e sarà tradotto innanzi all’A.G. estense  mattinata odierna  per il rito direttissimo e O.E. rimesso libertà, su disposizione dell’A.G., ai sensi dell’art. 121 Disposizioni Attuative C.P.P. 

Presso la Stazione Carabinieri di Ferrara è stato denunciato il furto in abitazione, sita in Via Della Cittadella,  di argenteria, danno circa 5000€. Intervenuti i Carabinieri per il sopralluogo.

 

 

COMPAGNIA CARABINIERI PORTOMAGGIORE:

 

I Carabinieri della Stazione di Migliarino hanno denunciato a pl, per illecita detenzione di munizionamento ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità M.A., 41enne, del luogo, censurato, trovato in possesso, durante controllo alla circolazione stradale di una pistola giocattolo e di nr. 7 cartucce per armi comuni da sparo illecitamente detenute, sebbene destinatario del divieto di detenzione armi emesso dalla Prefettura già nel 2010, presso la propria abitazione. Materiale posto sotto sequestro.



NOTIZIE