Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Viaggio nella città Estense: Rocca di Cento

 Fu fatta innalzare attorno al 1460 dal vescovo di Bologna, sul luogo di una grotta precedente rasa al suolo nel quindicesimo secolo e costruita dal Comune di Bologna nel 1378.

Nel 1500 la Rocca fu rifugio per il Cardinale Giuliano della Rovere in lotta con il Papa e con il Duca Valentino.

Il 13 febbraio dell'anno successivo, fingendo di andare a caccia, egli uscì dalla Rocca per riparare a Finale Emilia, quindi a Bondeno, poi, attraverso il Po, a Milano, d'accordo con il Duca di Ferrara.

La Rocca vescovile conserva le sue caratteristiche originali: i 4 torioni collegati da camminamenti a cortine, un torrione più alto che difende l'ingresso. Il vallo è stato invece interrato, eliminato il rivellino, mentre la merlatura è stata ricoperta di tetti.

Il fortilizio divenne, via via, caserma, magazzino e carcere.     

 

Fonte:"Il Castello Estense" Edizioni G.V. 1986, autori vari.

Foto: Dal Sito del Comune di Cento


Arte Cultura e Spettacolo