Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Scherma: Schiavina ritorna, ed è subito serie A

 Il motovelodromo di Adria è conosciuto da tutti gli schermidori italiani per la tre giorni di competizione, dal 25 al 27 di Aprile, in cui si svolgono tutti i campionati di serie B e C delle tre armi: fioretto,spada e sciabola. 

L’Accademia Bernardi, con i sui oltre 80 iscritti, sotto l’attenta guida dei maestri Meriggi e Di Matteo milita in serie B1 di spada da alcuni anni. Ma il corrente anno agonistico, oltre che portarel’imminente cambio di sala, ha riportato a Ferrara il proprio atleta di punta Riccardo Schiavina, al termine dei quattro anni trascorsi con il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.

E’ così che, per celebrare l’evento, i “grandi” dell’Accademia: Marco Schiavina, Demetrio Villani, Samuele Croce e Benedetto Squeo, decidono di iscrivere la società anche alle due competizioni di serie C di fioretto e sciabola. Si preannuncia una maratona schermistica di tre giorni che vedrà i fratelli Schiavina tentare una impresa quasi impossibile: tre promozioni su tre gare.

Il primo giorno è dedicato al fioretto: squadra composta dai fratelli Riccardo e Marco Schiavina, Benedetto Squeo e Riccardo Musolino. Target: provare a centrare la promozione sulle 11 squadre presenti.

Il girone, composto da Bari, Ferrara, Senigallia e Carrara si conclude ottimamente: tutte vittorie ed una aliquota di stoccate che portano la Bernardi ad essere la testa di serie numero 1 nel tabellone ad eliminazione diretta. Si spera e….la diretta contro il Gallarate conferma l’ottima sintonia e la buona tenuta della squadra.  La notizia dell’avanzata in semifinale e della promozione in B2 giune a Ferrara ed iniziano ad arrivare pure i tifosi.

E’ la volta ora del Circolo Apuano di Carrara per raggiungere la finale.  Ma ancora una volta i fratelli Schiavina e Squeo tirano fuori il meglio di sé conquistando la finale con un buon 45 a 43.

Terni è l’avversaria più temuta: “questi sanno fare veramente a tirare di fioretto”, commenta il Presidente Giuseppe Dosi, seduto attentissimo di fronte alla pedana olimpionica allestita appositamente per la finale.

Ed infatti si arriva all’ultimo decisivo assalto, sul 40 a 34 per Terni. Alessandro Picchi, forte fiorettista ternano dovrà fare accendere solo 5 volte la propria luce per conquistare il titolo italiano di serie C. Ma Riccardo Schiavina, incitato dagli ormai numerosi  tifosi al grido “tu puoi farcela” tira fuori tutta la sua grinta ed inventa colpi su colpi fino al 44 pari. L’ultima stoccata è la decisiva e dopo uno scambio velocissimo di parate e risposte, l’urlo liberatorio di vittoria di Riccardo supera il rombo delle moto in pista nel motovelodromo. Il maestro Di Matteo, dalla sua postazione si lancia ad abbracciare i ragazzi ed il Presidente…..si commuove.   Dopo oltre undici ore di gara, si torna stanchi, con la medaglia d’oro al collo, poca voce per gli urli e la consapevolezza che “domani sarà un altro giorno”.

Sabato 26 la squadra di spada viene composta dai soliti fratelli “terribilis”, dal maestro Meriggi, buon spadista, e Demetrio Villani. Anche qui si proverà a scalare la serie A2. Il livello della spada in B1 è alto e tutte 16 le squadre sono presenti.  L’attuale posizione dell’ Accademia ferrarese è la numero 10 e da oltre cinque anni l’impresa di salire non riesce.

Nel girone iniziale, con Ferrara si scontreranno: Club Scherma Foligno, Club Scherma Torino e Michelin Scherma Torino. Tutti buoni tiratori e …..nella spada tutto può accadere. Ed infatti, proprio nel primo incontro con Foligno, si giunge all’assalto finale sul 40 a 36 per Foligno, che guidato dall’ottimo Mancini, ha guadagnato le quattro stoccate di vantaggio. Naturalmente per gli estensi “chiude” il solito Riccardo Schiavina. E ripete l’impresa del recupero della giornata precedente. Sul 43 pari Riccardo Schiavina, ormai convinto e deciso mette al sicuro la vittoria con due velocissimi affondi. Si può sperare bene per i play off. Nei due successivi incontri contro le squadre torinesi, Riccardo e Marco Schiavina ed alternativamente Federico Meriggi e Demetrio Villani, portano alla Bernardi le due vittorie a 30 e 40 per vincere il girone. I play off sono conquistati, ma ora si presenta l’incontro più critico e difficile della gara: “Il  Piccolo teatro di Milano” con Federico Bollati, Bombrini, Volpi e Papalia. E’ la squadra accreditata per essere la più forte: tutti i componenti sono fra i migliori spadisti italiani e Federico Bollati ha in tasca un titolo italiano assoluto di pochi anni fa. L’assalto non parte nei migliori dei modi e dopo i primi cinque assalti i milanesi sono in vantaggio per 25 a 15: già le notizie corrono e si pensa all’anno prossimo. Ma qui succede l’incredibile e sarà proprio Marco Schiavina a ricuperare contro Bollati e Volpi ben 10 stoccate. Si riparte, verso la fine, con tutta la squadra unita ed incitata dal maestro Di Matteo: Villani e Meriggi si danno il cambio ma sempre tenendo l’assalto e facendo guadagnare punti preziosi. Ultimo incontro, come di consueto, Riccardo Schiavina contro Bollati. I due punti di vantaggio di Schiavina ad inizio assalto, sul 40 a 38, gli permettono di tirare sciolto, deciso e sicuro, chiudendo l’incontro con un buon 45 a 40. E’ finalmente A2!!  

Dopo la matematica certezza di essere nei quattro, la squadra si rafforza psicologicamente e l’assalto per la finale con Taranto è tirata con tattica e sicurezza; poche stoccate di vantaggio ad ogni assalto permettono di giungere alla vittoria con un buon 45 a 36.

Finale delle grandi occasioni contro il Biella: tre ottimi elementi, affiatati, tecnicamente validi e tutti agguerritissimi. Le quasi 20 ore di pedana cominciano a farsi sentire: come di consueto, assalto finale che inizia 40 a 38 per gli avversari e Riccardo Schiavina contro Federico Magni. Anche qui, ottima prestazione di Riccardo che si porta sul 44 pari per poi cedere sull’ultima stoccata con una flash di Magni sul “pronti a voi!”. A parte l’amaro in bocca per l’ultimo punto……un’altra giornata da incorniciare!

Ma non è finita! Domenica si riparte con la sciabola: arma in cui i nostri “spadisti” non sono assolutamente esperti. Per non farsi mancare niente, i soliti fratelli Schiavina, supportati da Samuele Croce e Demetrio Villani, sono nuovamente in pedana. Totalmente senza voce, stanchi e con i crampi, affrontano il girone eliminatorio contro Milano e Treviso, riuscendo a strappare una vittoria contro Milano. Al termine dei gironi sono terzi. Qui giunge la notizia che saranno promosse ben 6 società dalla serie C alla B2.

L’assalto per i quattro è incerto fino all’ultimo ma gli estensi dovranno soccombere per 45 a 43 contro il più forte Terni, classificandosi quinti. Promozione ottenuta anche oggi !! Tre gare in tre diverse armi e tre promozioni: mai accaduto nella storia dell’Accademia Bernardi!

Ma la stagione agonistica non è finita e la prima settimana di maggio vedrà le giovani speranze ferraresi alle prese con il campionato individuale di spada under 14 a Riccione: buone speranze per Emilia Rossatti, Marta Lombardi e Gaia Milesi, nonché per il trio maschile Marco Malaguti (detentore del titolo italiano 2013), Diego Cutrì e Nicolò Graziani.

Seguirà poi nel secondo weekend di Maggio la Coppa Italia Nazionale, dove Marco Schiavina, Federico Meriggi, Samuele Croce e Demetrio Villani sono alla ricerca di uno dei 16 posti per la qualificazione al top dei top: la finale dei campionati Italiani Assoluti di spada in programma ad Acireale (CT) il 30 e 31 di maggio. Finale già raggiunta da Riccardo Schiavina, che al termine delle due prove di qualificazione italiane è 17°.

Con il nuovo Palascherma, in fase di ultimazione, la Bernardi non poteva meglio festeggiare il suo 160° compleanno!! E la stagione agonistica non è ancora finita !!!



Articoli più vecchi
Intervista a Katia Soglietti, Capitano dell'Ariosto Pallamano Ferrara
Venerdì 12 Febbraio 2016
(1727)
Leggi tutto...
Intervista a Gianmarco Ebeling, cestista ferrarese
Martedì 13 Ottobre 2015
(2076)
Leggi tutto...
Intervista a Jacopo Valli, campione italiano di Karate Shokotan
Venerdì 03 Luglio 2015
(2112)
Leggi tutto...
Intervista a Davide Bianco, giovane e promettente calciatore
Martedì 09 Giugno 2015
(1653)
Leggi tutto...
Intervista a Nicola "Sunny" Massari, Preparatore atletico dell' Azzurra Ceprini...
Venerdì 15 Maggio 2015
(1301)
Leggi tutto...
GINNASTICA: FINALE SERIE A2: QUARTO POSTO DOLCEAMARO PER LA PGF
Venerdì 15 Maggio 2015
(1248)
Leggi tutto...
Intervista a Massimo Romano, Coach Azzurra Ceprini Costruzioni Orvieto
Lunedì 11 Maggio 2015
(1034)
Leggi tutto...
Ferrara Inline riempie Piazza Ariostea
Venerdì 01 Maggio 2015
(1958)
Leggi tutto...
La carica dei 500 pronta per Piazza Ariostea - 1°maggio...
Giovedì 30 Aprile 2015
(1279)
Leggi tutto...
Laura Ortu: la sua vita per il basket
Sabato 25 Aprile 2015
(1564)
Leggi tutto...
Intervista a Stefano Fusconi: una vita per lo sport
Lunedì 20 Aprile 2015
(1312)
Leggi tutto...
INTERVISTA A LUCIA MISSANELLI, GUARDIA DELLA PFF GROUP BASKET FERRARA.
Martedì 14 Aprile 2015
(1401)
Leggi tutto...
INTERVISTA A SILVIA CIARCIAGLINI, GUARDIA DELLA YALE PESCARA.
Venerdì 10 Aprile 2015
(1899)
Leggi tutto...
Vigarano Basket: Diretta 26 Marzo 2016 Meccanica Nova Vigarano vs...
Venerdì 31 Ottobre 2014
(2263)
Leggi tutto...
Basket: Wuber Famila Schio - Pallacanestro Vigarano 94-60 (67-44)
Lunedì 06 Ottobre 2014
(2112)
Leggi tutto...
Luca Capecchi, ex portiere di calcio, si racconta.
Venerdì 19 Settembre 2014
(2278)
Leggi tutto...
Olimpiadi del Ragazzo 2014
Venerdì 27 Giugno 2014
(968)
Leggi tutto...
Massimiliano Duran, campione ferrarese di Pugilato, si racconta
Venerdì 09 Maggio 2014
(2154)
Leggi tutto...
Canoa Club Ferrara: 30 medaglie nelle gare nazionali di Subbiaco
Mercoledì 30 Aprile 2014
(2267)
Leggi tutto...
Scherma: Schiavina ritorna, ed è subito serie A
Lunedì 28 Aprile 2014
(1757)
Leggi tutto...
Articoli più vecchi