Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Porotto: spacciavano rilevatori di gas per obbligatori, denunciati 7 venditori

 Nella giornata di ieri 23 apr. 14, i Carabinieri della Stazione CC di Porotto hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, 7 persone, tra cui uno straniero, poiché, con il classico metodo della vendita porta a porta, proponevano, ai cittadini, un rilevatore di gas, al prezzo di 250 Euro circa. 

L’inganno consisteva nel fatto che i venditori spacciavano l’apparecchio come obbligatorio per legge, mentre, sul contratto che l’acquirente firmava, era chiaramente riportata come facoltativa  la sua installazione. Inoltre, nel mercato comune, il rilevatore ha un prezzo che varia dai 20 ai 50 Euro, quindi di gran lunga inferiore a quanto richiesto dai denunciati. 

 

La ditta per la quale lavorano i 7 venditori porta a porta è una S.R.L. con sede legale a Milano e sede operativa a Brescia e sulla quale sono già pendenti diversi procedimenti penali in numerose procure del nord Italia, tutti per fatti analoghi.

Le indagini sono scattate a seguito di denunce presentate dai alcuni cittadini truffati; i carabinieri hanno acquisito la documentazione contrattuale e posto sotto sequestro uno dei rilevatori venduti.

 


NOTIZIE