Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Matteo Pazzi, scrittore, si racconta.

"Ho iniziato a scrivere all'età di 13 o 14 anni. Il primo racconto era, neanche dirlo, smaccatamente autobiografico.

Narrava la dolce storia di un bambino ritrovatosi a frequentare una scuola vissuta come una prigione.

All'età di 15 anni mi "scontrai" con la poesia. I primi esperimenti poetici avevano un ingenuo sapore a metà strada tra il filosofico ed il romantico. Il mio scrivere ha imboccato numerose strade. Poesia, narrativa, saggistica, teatro. Ad esempio, alcuni mesi fa, è apparso sulla rivista "Politiche sanitarie" un mio articolo dedicato alla sanità transfrontaliera.

Tra il 2000 e il 2008 sono usciti i seguenti volumi di poesia e narrativa: "Ventiquattro poesie" con MontEdit, "Il Pasto" con Este Edition (poesia), "Chiuso per lotta" con Prospettiva Editrice (romanzo breve) e "Compendio del cacciatore disarmato" con Simple Edizioni (poesia).

Nel 2013 per Kolibris è stato pubblicato il libro di poesia "Bestiario dell'Estate- Elegìa dell'Inverno" scritto con Albero Amorelli. Svariati testi, inoltre, sono stati pubblicati in riviste come "Il foglio clandestino", "Poesia", "Soglie", "L'ippogrifo", "Il vascello di carta", "Il Segnale". Fra alcuni mesi uscirà per la casa editrice deComporre un piccolo libro di racconti ironici intitolato "Il magazziniere fenomenologico".

Grazie alla collaborazione con l'entusiasmante Associazione "Gruppo del Tasso-La compagnia del libro", ricca di persone piene di talento, darò il mio modesto contributo alla realizzazione di una "Rassegna del giallo" che si terrà il prossimo Luglio 2014 presso la Biblioteca Ariostea di Ferrara e darò una mano alla definizione del primo volume dei "Quaderni del Tasso".

Ho nel cassetto quasi pronte un paio di opere in prosa. Se tutto andrà bene, proseguiremo le presentazioni di autori nelle librerie Feltrinelli e IBS di Ferrara e continuerò a collaborare con "La Compagnia del libro" in una rassegna di incontri aventi per tema suggerimenti di lettura organizzati una o più volte al mese nella sala Agnelli della Biblioteca Ariostea.

Inoltre per merito dell'associazione "Gruppo Scrittori Ferraresi" verrà pubblicato un mio breve saggio storico-politico in un volume dedicato all'opera del ferrarese Fabio Pittorru.

Aspettative per il futuro? Continuare a crescere, continuare ad essere il più possibile intellettualmente onesto, non smettere di sognare.

Ho un profilo facebook dove è possibile seguirmi: www.facebook.com/#!/matteo.pazzi".


Arte Cultura e Spettacolo