Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Partita la stagione agonistica della velocità per il Canoa Club Ferrara

 Domenica 16 marzo si è aperta ufficialmente a Peschiera Del Garda la stagione agonistica per i giovani del Canoa Club Ferrara dove hanno disputato una gara attesissima. La tensione e la carica pregara accumulata dopo un inverno di duro allenamento non hanno comunque impedito ai ragazzi di passare una giornata all’insegna dello sport e del divertimento coniugata ad una prestazione sportiva di tutto rispetto. 

 

“Appena arrivati si passati subito allo studio del percorso e nel ripasso della strategia di gara” commenta il tecnico della squadra Filippo Rocca “nel frattempo gli organizzatori  della Remiera Peschiera hanno fatto gli onori di casa facendo le presentazioni e porgendo i saluti dando così il via alla gara!"

 

Il primo a Partire è Daniele Susca che ottiene un meritatissimo 1° posto e si aggiudica così il titolo di campione regionale k1 metri 5000 nella categoria LTA Senior Maschile.

Il secondo della nutrita batteria agonistica estense è Marcello Bramante che ottiene un 8° posto di tutto rispetto in una competizione con i più forti agonisti del nord Italia, difatti lui risulta il più veloce in Emilia Romagna e conquista così il titolo di campione regionale nel k1 metri 5000 categoria Junior. 

 

A seguire partiranno i più giovani del Club, Gabriele Piazzi che ottiene un 7° posto nella categoria k1 4,20 Allievi B metri 2000, Davide Capatti 8° posto k1 4,20 Allievi B metri 200, Federico Matarazzo 10° posto k1 4,20 Allievi B metri 200, Francesco Fogli 8° posto k1 Cadetti A metri 2000, Elena Celtini ottiene un 13° posto in una batteria di agguerrite avversarie nella sua categoria k1 4,20 Allieve B metri 2000 e a chiudere la giornata di competizioni c’è la gara di Leonardo Piazzi che si piazza al 4° posto nella categoria k1 Cadetti B metri 2000 un risultato di grande prestigio che lo vede a un passo dal podio e fra i più forti atleti delle regioni limitrofe.
 

 

“A giornata conclusa dopo aver assistito alle premiazioni si organizza il rientro ricaricando le barche e mangiando un meritato boccone.” Commenta Filippo Rocca e prosegue dicendo che “I giovani atleti sul pulmino erano assonnati, ma nel contempo molto soddisfatti per aver trascorso una giornata all’aria aperta all’insegna della competizione,  ma i loro pensieri sono già alla prossima gara che li vedrà sempre più pronti e agguerriti che mai.”

 

Nella foto l’esultanza di Daniele Susca per la medaglia d’oro



NOTIZIE