Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Due chiacchere con Silvia Pasin, modella e attrice professionale

 Due chiacchere con Silvia Pasin, modella e attrice professionale.

"Mi chiamo Silvia Pasin, sono bolognese doc e da quando ho 18 anni svolgo attività di modella, fotomodella, attrice, ecc.

Tutto è cominciato quando ho letto un annuncio nel quale un agenzia di moda di Bologna cercava una ragazza da inserire in una TV locale dell'Emilia Romagna; io per gioco risposi all'annuncio.

Nel frattempo stavo studiando recitazione presso una buona accademia teatrale bolognese. Dopo qualche settimana mi contattò il manager e mi invitò in trasmissione, ero davvero entusiasta.

Da quel giorno iniziò una collaborazione continuativa che durò ben 10 anni! é stata una bellissima esperienza che mi ha fatto crescere professionalmente e mi ha dato la possibilità di avere contatti nel mondo della moda e dello spettacolo. A livello lavorativo mi occupo di molte cose. In alcune occasioni svolgo attività di modella e fotomodella; il mio lavoro principale è consulente di moda presso una grande azienda di intimo italiana ed estera. Quando non sono in azienda, seguo le vendite e mi occupo di consulenza nel mio negozio di biciclette.

I miei progetti futuri? Sinceramente lascio al destino questa ardua scelta... vedremo tutto ciò che faccio dove mi porterà! Non mi piace puntare su obiettivi e fissarmi su qualcosa e non lasciare le porte del destino aperte!

Chi vuole intraprendere la carriera dello spettacolo deve essere preparato, umile, pronto a fare le valige ed amare una vita senza routine, perchè lo spettacolo ti porta ogni giorno a fare scelte diverse. Sono una brava ascoltatrice, mi piace molto ascoltare gli altri e le loro storie senza giudicare; ognuno di noi è diverso ed ha giustamente una visione personale del mondo e delle cose e questo, a mio avviso, ci dona una grande opportunità, quella di aprire gli orizzonti e i nostri schemi mentali! Tutti hanno qualcosa da insegnarci.

Un mio difetto? A volte troppo buona con chi non lo merita! A volte nello spettacolo ho avuto cocenti delusioni perchè ho incontrato persone poco professioniste e direi che c'è ancora tanta discriminazione nei confronti della donna perchè molto spesso è vista e trattata come oggetto!

La mia grande soddisfazione è di essere riuscita ad avere più sicurezza in me stessa e questo ha migliorato molto le mie relazioni con gli altri, sia nel lavoro che nel privato."


Arte Cultura e Spettacolo