Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Amore e Sesso ... ai tempi dei social

Scritti da voi, la penna formalizza il pensiero

Amore e Sesso ... ai tempi dei social

Un’ultima fatica nel mondo delle meraviglie.

Dopo meetic, badoo, twitter, facebook ecco arrivati ad adotta un ragazzo.

Venghino siori e siore, venghino a servirsi di bei maschioni, ragazzotti di tutti i tipi… fate la vostra scelta donne!

Allora, intanto sappiate che di uomini ce n’è pochi in giro e nel mondo virtuale il contesto cambia poco. Sembrano tutti belli, carini e coccolosi, ma alla fine sono i soliti con cui avete a che fare da una vita, donzelle care.

Le foto spesso sono menzoniere, messe in modo tale da lasciar intendere che….mentre purtroppo la realtà è ben altra.

Se nel profilo descrittivo non c’è scritto niente è perché il soggetto non offre e non cerca proprio niente. A parte avere con voi un rapporto da vero mago, fatto di apparizioni e sparizioni….apparizioni e sparizioni….

Che possono essere dovute a: altre relazioni fisse, altre relazioni superficiali, altre relazioni bisessuali, nessuna relazione né voluta né cercata, nessun neurone presente all’appello!

Se nel profilo c’è una foto da modello, facile che sia effettivamente di un modello, che ovviamente non è quello che scrive a voi!

Se la descrizione pare genuina e originale, tremate! Facilmente lo penseranno anche altre, il che significa una lotta all’ultima battuta per la conquista del manzo sfuggente…già perché le donne su questo sito possono vedere e valutare le proprie “rivali”…

Quindi riassumendo: non decidete un tubo, la rivalità è tanta, e gli ometti se la tirano più che se fossero tutti dei Gabriel Garko…

Se per fortuna o per disperazione (sempre il mio caso) continuate comunque a tentare di individuare un soggetto mezzo sano nel mucchio, dandovi alla sorte cieca della dea bendata, pensando che “perché no? perché non qui? perché non me?!?!?!?” vi consiglio alcune precauzioni blande…

Attendete almeno un paio di settimane ad incontrarvi. Questo tempo darà modo ad entrambi di vedere se e quanto è l’interesse e se e quanto siete entrambi disponibili (non che metta in dubbio le donzelle, ma spesso i maschietti omettono relazioni quali: fidanzamento, matrimonio, ecc…), il che potrebbe non essere un fattore indispensabile per nessuna delle due parti, ma se per caso cercate ancora una relazione di coppia come la sottoscritta, ecco….potrebbe rivelarsi un problema in meno da dover risolvere quando ormai sarete mezze prese…

Se, superate il periodo, cercate di uscire il più possibile o di venerdì o di sabato, sono i due giorni in cui vorrete uscire se e quando sarete una coppia presumibilmente, per cui se vedete che il vostro osso, pardon il vostro chiodo, pardon…dai il vostro papabile lui, ostinatamente evita come la peste questi due giorni è perché ha già una lei che gli farebbe tanto di cazziatone e quindi lasciate perdere…

Se accetta, è già un buon inizio.

Cercate una situazione comoda e agile agli svincoli. Potreste morire di noia nel giro di 30 minuti, quindi vedete di essere vicine a casa tanto da potere, alle brutte, rientrare a casa se vi siete fatte venire a prendere. E qui, raccomandazioni dovute: non vi fate venire a prendere sotto casa. Potrebbe essere il ragazzo migliore del mondo, ma dubitare di qualcuno che non conoscete è il minimo che possiate fare per la vostra incolumità. Quindi date un punto di ritrovo, abbastanza vicino da non arrivare trafelate, col trucco sfatto da mezz’ora di camminata, ma anche sufficientemente defilato.

Sulle telefonate che hanno anticipato l’incontro, vi sono teorie in giro, suggerite da esperti psicologi e sessuologi che consigliano di mettere un timer, affinchè non superino i 5 minuti di durata.

Allora, premesso che il timer non lo metto nemmeno per fare un dolce e se lo metto certo che scatta quando sono uscita 5 minuti sul balcone per fare del sano pettegolezzo con le amiche, per cui non lo sento e mi turba solo il fumo nero che dalla cucina mi avvolge fin fuori….devo dire che non amo darmi limiti. Il che è senz’altro una fregatura. Per cui, a malincuore, consiglio di seguire il consiglio degli esperti. Poche e rapide telefonate. Avrete di più di che parlare nel vostro fatidico primo incontro vis à vis.

Vestiti, trucco e parrucco sarebbe opportuno fossero più simili allo stato naturale in cui normalmente vivete. Per cui se di solito siete in tuta e scarpe da ginnastica, struccate e con la coda, forse non dovreste discostarvi tanto dal modello basico. A meno che non vogliate una vita in incognito per cui preferite che nella vita di tutti i giorni nessuno vi possa riconoscere!

Perché diciamolo, se andate truccate da sposa, dopo due ore di parrucchiera e vestite come alla prima mondiale del film più sponsorizzato del pianeta senza essere esattamente come Angelina Jolie, beh….che senso ha?

Se per caso poi fate colpo sul vostro bel manzo, vi toccherà spendere una fortuna per i prossimi 80 incontri fino a quando non arriverà l’estate e vi toccherà mostrarvi per come siete. E forse lui sarà ormai innamorato cotto e avrà perso la bussola, ma voi non sarete mai state veramente voi stesse.

Comunque se proprio non ce la fate ad essere naturalmente voi, agite come preferite.

La conversazione dovrebbe essere a doppio senso. Non monopolizzate (come spesso capita a me… ahimè). Lasciate parlare. Vedete com’è, chi è, cosa cerca e cosa vuole.

Se vi piace sarà dura non concedergli almeno che vi baci, ma DOVETE assolutamente concludere lì!

Calcolate che lo scopo di ogni uomo è sostanzialmente identico: portarvi a letto.

Per cui il concetto è di fargli desiderare quel momento quanto più potete. Lo apprezzerà.

Ma al dunque non è detto che resterà.

Se dopo un mese, se dopo il sesso, lui non vi cerca, c’è poco da capire. Ha chiuso.

Calcellate il suo numero. Non elemosinate oltre.

E quando tornerà. Perché tornerà prima o poi. È matematico. Vi prego. Non rispondetegli nemmeno.

 

Se invece dopo il sesso ancora vi cerca, avete fatto bingo bellezze e avete la mia benedizione!


NOTIZIE