Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Inps TROPPE VISITE FISCALI SENZA ESITO CONTRO L’ASSENTEISMO SARANNO RIDOTTE MA PIU’ MIRATE

pazzo dell'inps - Relazioni istituzionali e Segreteria di direzione

INPS

TROPPE VISITE FISCALI SENZA ESITO CONTRO L’ASSENTEISMO SARANNO RIDOTTE MA PIU’ MIRATE

“L’Inps non ha mai sospeso le visite mediche di controllo, ha solo annunciato di doverle ridurre, in quantità, in conseguenza del taglio delle risorse cui è stato sottoposto dalle ultime leggi di spesa”.

 
Il direttore generale dell’Inps, Mauro Nori, chiarisce la posizione dell’Istituto, dopo le polemiche suscitate dalle proteste di alcune associazioni sindacali dei medici. Nel corso del 2012 su poco più di 1,2 milioni di visite mediche di controllo, 900mila sono state disposte d’ufficio dall’Inps, per una spesa complessiva di circa 50 milioni di euro: le visite mediche di controllo, eseguite d’ufficio sono a carico dell’Istituto; quelle richieste dalle aziende vengono pagate dalle aziende: in questo caso nel 2012 ne sono state richieste meno di 300mila.

L’esito delle 900mila visite disposte d’ufficio dall’Inps ha portato a una riduzione della prognosi solo in 83mila casi (il 9% del totale delle visite eseguite: un risultato comunque quasi doppio di quello delle visite richieste dalle aziende, su 295mila visite effettuate su richiesta dell’azienda solo 16mila volte si è giunti a una riduzione di prognosi, cioè nel 5,5% dei casi).


“Proprio in relazione a questi risultati, oltre che alla drastica riduzione delle spese di gestione cui è stato sottoposto l’Istituto – aggiunge Nori – per quest’anno è stata decisa una riduzione delle visite: l’Inps non ha mai parlato di sospensione. Una riduzione a circa 100mila visite per il 2013, forti dell’esperienza costruita con un sempre più sofisticato sistema di datamining, ci porterà a far crescere la percentuale dei risultati di riduzione di prognosi, pur in presenza di una sensibile diminuzione del numero di visite eseguite.

Quindi con meno risorse economiche e con maggiore selettività dei controlli, riusciremo a produrre comunque un sempre più efficace contrasto al fenomeno dell’assenteismo”.


In allegato il riepilogo delle visite mediche di controllo effettuate nel corso del 2012.

Visite mediche di controllo Anno 2012

Riepilogo regionale

 

V.M.C. Ufficio

   

V.M.C. Azienda

Regione

V.M.C. totali

 

Totale V.M.C

VMC con riduzione

%VMC con riduzione su VMC

 

Totale V.M.C

VMC Azienda con riduzione

% riduzione su VMC

   

B

 

C

D

D/C

 

E

F

F/E

ABRUZZO

35.653

 

29.641

1.236

4,17

 

6.012

238

3,96

BASILICATA

10.205

 

7.310

720

9,85

 

2.895

141

4,87

CALABRIA

80.076

 

68.861

27.463

39,88

 

11.215

823

7,34

CAMPANIA

125.207

 

90.625

16.694

18,42

 

34.582

2.371

6,86

EMILIA ROMAGNA

144.005

 

124.362

2.588

2,08

 

19.643

791

4,03

FRIULI VENEZIA GIULIA

 

32.947

 

28.037

267

0,95

 

4.910

58

1,18

LAZIO

137.210

 

84.734

1.836

2,17

 

52.476

5.020

9,57

LIGURIA

32.003

 

24.562

694

2,83

 

7.441

197

2,65

LOMBARDIA

98.346

 

57.343

2.067

3,60

 

41.003

1.085

2,65

MARCHE

54.072

 

48.750

889

1,82

 

5.322

96

1,80

MOLISE

5.886

 

5.128

343

6,69

 

758

19

2,51

PIEMONTE

73.896

 

47.871

2.657

5,55

 

26.025

1.496

5,75

PUGLIA

57.380

 

41.824

6.043

14,45

 

15.556

719

4,62

SARDEGNA

25.050

 

20.220

1.020

5,04

 

4.830

149

3,08

SICILIA

106.114

 

79.794

13.299

16,67

 

26.320

1.834

6,97

TOSCANA

60.376

 

46.144

1.228

2,66

 

14.232

548

3,85

TRENTINO

17.386

 

16.090

505

3,14

 

1.296

44

3,40

UMBRIA

19.660

 

15.326

782

5,10

 

4.334

127

2,93

VALLE D'AOSTA

1.750

 

1.496

67

4,48

 

254

2

0,79

VENETO

95.311

 

79.188

2.786

3,52

 

16.123

441

2,74

TOTALI

 

1.212.533

 

917.306

83.184

9,07

295.227

16.199

5,49

 fonte Relazioni istituzionali e Segreteria di direzione

 


NOTIZIE