Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Il Ferrara Balloons Festival chiude con il segno più

 Dopo aver troneggiato sui cieli di Ferrara negli ultimi dieci giorni, le mongolfiere del Balloons Festival si congedano dal pubblico, che ancora una volta ha premiato la manifestazione, toccando una quota stimata, Domenica mattina, tra i centomila e i centoventimila visitatori. 

Alla sua nona edizione, il Balloons, che non a caso ha recentemente ottenuto la prestigiosa Medaglia del Presidente della Repubblica come evento “meritevole nell’ambito dei rapporti con la società civile”, si è confermato la più importante festa italiana dell'aria formato famiglia e uno degli appuntamenti in cui il mondo dell'associazionismo – sportivo, culturale, e legato alla solidarietà – trova la sua massima espressione.

“Siamo soddisfatti – è il bilancio di Nicola Zanardi, Presidente di ATI Mongolfiera –, perché il Balloons è diventata una manifestazione affidabile, sempre più bella, che esprime colore ed energia, malgrado le complessità oggettive e i costi di realizzazione che comporta. Organizzarla non è facile e riceviamo pochi contributi per farlo, ma siamo riusciti a darle continuità, a strutturarla, mantenendo i valori che l'hanno ispirata fin dalle prime edizioni. Quest'anno abbiamo puntato molto sul prodotto mongolfiere – prosegue Zanardi –, con tante forme speciali che hanno volato senza sosta e spettacoli serali molto apprezzati. Il ruolo di promozione turistica che riveste il Balloons è ormai innegabile, come dimostrano, ad esempio, le centinaia di richieste che gli alberghi ferraresi hanno ricevuto in questi giorni e l'attenzione crescente della stampa nazionale”.

Tra mongolfiere – venti di forma tradizionale e otto special shapes – in volo libero e vincolato, elicotteri – dell'Aeronautica Militare e della San Marco Helicopters –, paramotori, paracaduti e, per la prima volta, un dirigibile, senza contare le Frecce Tricolori che hanno salutato l'inaugurazione, il Festival organizzato da Comune e Provincia di Ferrara, in collaborazione con ATI Mongolfiera e con la sponsorship di Eni, Renault, Vetroresina, Dopla, Ikea e Cassa di Risparmio di Cento, chiude l'edizione 2013 con oltre mille decolli complessivi dal Parco urbano.

Oltre al coinvolgimento di equipaggi provenienti da Francia, Belgio, Germania, Lussemburgo, Austria e Svizzera, e al ruolo fondamentale svolto dalle Forze dell'Ordine, il Festival si è distinto per la partecipazione di alcuni esponenti di primo piano dello sport italiano, grazie anche al supporto del Coni: su tutti, Alessia Maurelli, campionessa d'Italia di ginnastica ritmica, le “farfalle” dell'Aeronautica, fresche di medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra, e Manuela Levorato, primatista dei cento e dei duecento metri.

Tra le curiosità, da segnalare la presenza al Parco Bassani di telecamere e presentatrice (Federica Panicucci) del road show “Tutti dicono I love You”, prodotto da Endemol e in onda il prossimo inverno su Canale 5. A riprova del fatto che il Balloons è ormai tra le location più suggestive e richieste anche dalle emittenti nazionali.

Nomi e numeri di tutto rispetto, che fanno del Ferrara Balloons Festival un modello organizzativo vincente e un potente volano turistico, capace di attrarre visitatori da tutta Italia e sempre più anche dall'estero, e che collocano la manifestazione tra le principali del settore in Europa.

 

Fotografia di Daniela Zannoni


NOTIZIE