Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Pericolosi residuati bellici rinvenuti ad Argenta (FE)

8° Reggimento Genio Guastatori

 8° Reggimento Genio Guastatori "Folgore"

Pericolosi residuati bellici rinvenuti ad Argenta (FE)
Argenta (Fe). Lunedi 6 maggio 2013 in via Alberelli nel Comune di Argenta (FE),262 pericolosi ordigni risalenti al secondo conflitto mondiale verranno neutralizzati a cura degli artificieri dell'8°Reggimento Genio Guastatori "FOLGORE" di Legnano (VR).
Si tratta di bombe da mortaio e granate d'artiglieria ancora attivi e quindi perfettamente funzionanti rinvenuti occasionalmente presso un podere agricolo nel corso della realizzazione dei lavori di scavo.

L'8 Reggimento Genio Guastatori "FOLGORE" è una delle 7 Unità dell'Arma del Genio, incaricate di bonificare il territorio dell'Italia centro settentrionale dai numerosi residuati bellici ancora esistenti e pericolosi (dall'inizio del 2013 sono stati effettuati oltre 300 interventi solo nel nord Italia). Si tratta di una attività particolarmente delicata coordinata dal 1° Comando Forze di Difesa con sede a Vittorio Veneto (TV) e retto dal Generale di Corpo d'Armata Giovan Battista Borrino.

Le operazioni di messa in sicurezza del territorio saranno coordinate dalla Prefettura di Ferrara ed inizieranno alle ore 08:00 con l'interdizione dell'area interessata dalle operazioni per un raggio di 150 metri nel luogo di rinvenimento e 250 metri nel luogo di brillamento. Alle ore 08:30 avranno inizio le operazioni di rimozione dei residuati che verranno successivamente trasportati in località Longastrino nel comune di Argenta dove saranno definitivamente distrutti mediante brillamento in sicurezza.

Il complesso intervento di bonifica impegnerà gli artificieri per cinque giorni, sarà diretto dal Capitano Giuseppe La Ianca e materialmente eseguito dal Maresciallo Capo Rocco Pezzano con il suo nucleo di specialisti E.O.D. (Esplosive Ordnance Disposal) : Serg. Magg. Ciro di Gennaro, Serg. Alessandro Ferilli, Serg. Carmine Bianco, Serg. Stefano Bozzo e il C.M.C.S. Nicola Castore che vantano ormai una preziosa esperienza maturata anche nel campo della neutralizzazione degli insidiosi ordigni improvvisati di matrice terroristica rinvenuti nel corso delle varie missioni operative svolte fuori dal territorio Italiano.

NOTIZIE