Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

L'uomo Pippa - L'INVOLUZIONE DELLA SPECIE

Notizie - scritti da voi . laweb.tv - pensieri e riflessioni dei lettori

L'uomo Pippa

L'involuzione della specie

Prendiamo ora la figura emergente dell’Uomo Pippa. In continua ascesa alla scalata del potere,

questo protomaschio ha decisamente scalzato il suo predecessore, l’Uomo Stronzo Ma Vincente.
Ma prima, è d’obbligo con tenerezza ricordare brevemente questa figura, capace di accentrare su
di sè l’odio di generazioni accomodanti: l’Uomo Stronzo Ma Vincente, che avrebbe distrutto i tuoi
domini, bruciato le tue messi, spintonato tua nonna e occasionalmente usato le ossa dei tuoi avi
come fertilizzante se ciò gli avesse permesso di ottenere gratuitamente una suoneria da cellulare.
L’Uomo Stronzo Ma Vincente era detestato, ma anche sottilmente invidiato, non aveva mica cazzi.
Imponeva rispetto, e una fuggevole rigata di chiavi sulla bmw nuova quando non ti vedeva. Che
comunque rimaneva nel tuo animo come fregio della tua viltà.
Ebbene, per quanto nessuno potrà mai sostituirlo nel nostro cuore, è ora di ammettere che lo scettro
del potere è passato di mano. Questo è il Tempo dell’Uomo Pippa.
Pur non avendo un habitat circostanziato e cercando compulsivamente la socializzazione, l’Uomo
Pippa è sempre Uno e Solo. Egli ha raccolto i precetti del subissato Uomo Lamentoso, nota figura
solita ad esternazioni di continua insoddisfazione personale e sociale, sostituendo i punti deboli
strutturali quali l’arcigna ostilità e la facile stizzosità con un unico, semplice, espediente.
L’Uomo Pippa soffre.
L’Uomo Pippa soffre in modi che tu non avresti neanche immaginato, ma soprattutto per cose che
non avresti neanche immaginato. L’Uomo Pippa soffre solo in presenza di altre persone, e ha una
particolare predilezione per i perfetti sconosciuti che si trovano lì per caso.
L’Uomo Pippa sente l’assoluto bisogno che tu comprenda che lui è l’essere più sfortunato della
terra.
L’Uomo Pippa ci tiene ad aprirti il suo cuore e a farti sapere che lui nella vita avrebbe potuto fare
cose grandiose, non fosse stato per il rio destino avverso.
L’Uomo Pippa diventerà caporeparto nel tuo settore in quattro mesi e senza alcuna preparazione
specifica, ma chiederà conforto anche alle donne delle pulizie mentre con voce rotta narra loro
quanto il suo spirito di sacrificio non sia compreso dall’azienda.
Solo l’Uomo Pippa ha realmente conosciuto Le Sofferenze Dell’Amore, e mentre firmi le pratiche
del divorzio ti farà parte del tragico abbandono di Annarita dalla chat.
L’Uomo Pippa capisce quanto ti strazi avere un figlio in comunità, perché a diciassette anni ha fatto
un tiro di canna ed è stato malissimo, un’esperienza così non si può raccontare.
L’Uomo Pippa verrà a trovarti in ospedale durante la dialisi e ti racconterà di quant’era tremendo
restare bloccati nell’albergo all-inclusive a Tenerife con la gamba ingessata.
L’Uomo Pippa saprebbe fare benissimo il tuo lavoro, ma lui purtroppo non ha avuto le possibilità.
L’uomo Pippa soffre più di te, soffre MEGLIO di te. Ma Esso è anche capace di raccogliere le gioie
che la sorte matrigna ha in serbo per lui: esse si paleseranno nel momento in cui prenderai fiato fra
le parole “ho perso” e “il lavoro”. L’Uomo Pippa è competitivo solo verso gli altri della sua stessa
specie, e attenderà con fiduciosa pazienza che tu vinca 5 euro al Gratta e Vinci per parlarti di quel
dolorino che sente da mesi e per cui ha un terribile presentimento.
Per l’Uomo Pippa tu non hai problemi, lui sì che potrebbe raccontartene, ma non vuole tediarti.
E per quanto tu possa crederlo un tormento, sopporterai. Perché non vuoi sentirti una merda, ma
soprattutto non vuoi che lo pensi la gente intorno a te, che a sua volta pensa la stessa cosa.
Così, pagherai la pizza all’Uomo Pippa “che non sa come farà a tirare avanti” e che per ringraziarti
ti farà vedere le foto del compleanno sul suo ultimo I-Phone. Lo inviterai ai battesimi pur sapendo
che la zia Guglielmina fa il segno del malocchio quando lo vede. Lo difenderai dai capi inferociti
per la sua negligenza “perché sta passando un brutto periodo”, e niente niente prenderai su al
posto suo. Cercherai di sbolognarlo agli amici, lo porterai nella tua casa in campagna per aiutarlo a
ritrovare se stesso, ma la verità è che lui troverà sempre te.
Arrenditi.
Lui entrerà nella tua casa con il moccichino stretto in mano, rovinerà gli asciugamani buoni.
L’Uomo Pippa domina la scala evolutiva.

 


NOTIZIE