Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

CaSTA 2013 dimostrazione tattica e classifiche

Indice
CaSTA 2013 dimostrazione tattica e classifiche
Classifica international federation of mountain soldiers trophy
Classifica Trofeo dell'Amicizia finale
Classifica Classifica Gara Plotoni
Tutte le pagine

simulazione di attacco tattico presso i CaSTA 2013

CaSTA 2013 dimostrazione tattica e classifiche

San Candido, 7 febbraio. Nella soleggiata piana dell’aerocampo di Dobbiaco gli Alpini del 5° reggimento di Vipiteno, ranger del 4° reggimento Alpini paracadutisti,  militari del 4° reggimento Altair dell’Aviazione dell’Esercito e del 41° reggimento Cordenons (con i loro assetti da ricognizione) hanno dato vita ad una dimostrazione tattica in cui è stato simulato l’intervento di una forza di reazione rapida a seguito di imboscata, con discesa rapida di elicotteri a mezzo di fast rope e rappeling, trasporto di sciatori con mezzi blindati e cingolati, soccorso di un ferito, traino di mortaio pesante da 120 millimetri mentre un velivolo radiocomandato per l’osservazione aerea acquisiva informazioni a favore del personale a terra.plotoni trasporto di un ferito ai CaSTA 2013

Il Capo di Stato  Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano,  ha assistito alla dimostrazione al termine della quale ha incontrato i militari esercitati e ha espresso loro il proprio plauso per la esemplare condotta dell’attività.Il Generale Graziano, accompagnato dal Comandante delle Truppe Alpine, Generale di Corpo d’Armata Alberto Primicerj, si è poi recato presso lo stadio del fondo di Dobbiaco, dove ha proceduto alla premiazione dei plotoni che hanno terminato le tre giornate di gare che li hanno visti affrontarsi in varie prove tecniche durante un percorso di quasi 60 chilometri e 1.800 metri di dislivello culminate in una prova di staffetta.

Il Capo di Stato Maggiore dell'esercito presso i CaSTA 2013La gara ha mantenuto intatto il suo fascino e i ragazzi del 5° Alpini, di stanza a vipiteno e erede tradizioni delle valli bergamasche indossa da quest’oggi una meritata medaglia d’oro, che mancava al reggimento dal 2009. Praticamente perfetti e impeccabili durante tutto il movimento, preciso nelle prove tecniche ha saputo sopportare al meglio le sofferenze che questa competizione impone ai partecipanti.

L’argento è andato al 7° reggimento Alpini, che già vinse la gara nel 2011 e che conferma quindi di avere un teamben addestrato e motivato.

A chiudere il podio i ragazzi del 3° reggimento artiglieria da montagna, di stanza a Tolmezzo.Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito ha premiato il plotone del 5°

Sempre allo stadio del fondo di Dobbiaco si è svolta la gara di “pattuglia”, valida per l’assegnazione del Trofeo dell’Amicizia, che ha decretato la vittoria finale dell’Italia davanti a Germania e al Plotone del Comando della NATO di Solbiate Olona.

La giornata si è poi conclusa con la consueta e spettacolare fiaccolata, a Sesto di Pusteria, realizzata da circa 200 tra militari e maestri di sci locali che sono scesi dai pendii del Monte Elmo in un turbinio di luci tricolori, il tutto allietato dal carosello dei gatti delle nevi e dall’esibizione di atleti in una performance di free style acrobatico;

slalom gigante in parallelo ai CaSTA 2013Oggi, sulla pista Baranci di San Candido si sono svolte anche due gare di Coppa Europa femminile; la prima, una manche di slalom gigante, è stata vinta dalla norvegese Mona Loeseth; sempre ai Baranci, le prime 32 concorrenti di questa prima gara hanno partecipato a uno slalom gigante parallelo, che è stato vinto dalla svedese Veronica Smedh, classificatasi in 32^ posizione nella prima gara

 



Associazioni Enti e Corpi