Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Bambini e ragazzi sui banchi del Consiglio Comunale: presentato il progetto educativo "Vengo anch'io? si tu si.

 Bambini e ragazzi di tre classi di scuola primaria e secondaria di primo grado della città hanno partecipato oggi in Municipio, seduti sui banchi del Consiglio comunale, alla riunione della 2.a Commissione consiliare dedicata all'ascolto e all'approfondimento del progetto educativo "Vengo anch'io? si tu si. Verso una piena cittadinanza per tutti i bambini e ragazzi nati in Italia". 

L'iniziativa è stata momento di confronto fra il gruppo dei Consiglieri comunali presieduti da Daniele Civolani e alcuni degli studenti che lo scorso anno scolastico hanno sviluppato un percorso culturale finalizzato alla realizzazione della diciottesima edizione del ‘Consiglio Comunale dei bambini e dei ragazzi', purtroppo sospeso per gli eventi sismici che hanno colpito la città.
Il laboratorio "Vengo anch'io? si tu si. Verso una piena cittadinanza per tutti i bambini e ragazzi nati in Italia" era stato proposto alle scuole del territorio nell'anno scolastico 2011/12 dall'Area alunni Stranieri U.O. Politiche Familiari ed Integrazione scolastica dell'Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara e realizzato in alcune classi di scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio con il supporto di esperte facilitatrici dell'associazione culturale Arci Ragazzi. 
Con la riapertura delle scuole tuttavia, solamente tre delle classi coinvolte hanno avuto la possibilità di riprendere il percorso interrotto perché la maggior parte dei bambini aveva già concluso il ciclo delle primarie. Si tratta della 5.a A della scuola primaria G. Pascoli, della 3.a B della scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri e della ex classe V.a C della scuola primaria Matteotti i cui

 docenti e alunni si sono rimessi al lavoro per rinverdire i risultati emersi dalle precedenti attività laboratoriali e poterli così presentare alla Commissione consiliare Scuola.

La seduta di questa mattina ha preso il via con i saluti dei presidenti del Consiglio comunale Francesco Colaiacovo e della Commissione  Daniele Civolani; sono quindi seguiti un intervento della dirigente dell'Istituzione Scuola Donatella Mauro e la presentazione dei risultati dei diversi percorsi laboratoriali da parte degli studenti delle tre classi partecipanti. Le conclusioni sono state tratte dal Sindaco di Ferrara.

 

 La proposta educativa è nata dalla necessità di ricercare nuove e più adeguate modalità per affrontare il tema della cittadinanza in un contesto scolastico sempre più caratterizzato da dimensioni multietniche e dalle realtà plurali che oggi connotano le nostre aule. Dinamica sociale in netta espansione, che impegna ogni giorno docenti e operatori nel cercare di condividere con i ragazzi il significato di nuovi linguaggi e nuovi termini quali: integrazione, multienticità, extracomunitario, nuove culture ecc. Il progetto ha cercato di stimolare nei giovani cittadini la capacità di leggere la loro realtà sociale e di avviare alcune semplici riflessioni in merito ad evidenti criticità determinate dalle forti divergenze esistenti tra le Dichiarazioni internazionali dei diritti umani (universalmente sanciti) e gli atti legislativi che riguardano l'immigrazione: diritti e regole (spesso soltanto proclamati).


Tags

NOTIZIE