Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara. A Ferrara con i giornalisti di tutto il mondo. Al via il Festival di Internazionale

 

 

 

 “La città deve difendere questo festival”. Questa l’affermazione di  Massimo 

Maisto, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, che ha aperto oggi la conferenza stampa di presentazione della sesta edizione del festival Internazionale a Ferrara che si terrà dal 5 al 7 ottobre. Maisto prosegue affermando che, dopo il terremoto, non c'era niente di scontato ma  tutta la città ha risposto positivamente e il festival è una occasione per riappropriarsi di spazi che erano stati resi inagibili dal sisma.L’Assessore sottolinea però che la città deve difendere di più questo festival dal punto di vista economico, perché le risorse private arrivano tutte da fuori città.Prende la parola Marcella Zappaterra, Presidente della Provincia di Ferrara, che esordisce dicendo: “sono  molto  felice:  una espressione forse poco istituzionale ma vera”. Questa edizione  del festival sarà  particolarmentespeciale e il tema centrale, la crisi come opportunità di cambiamento, sembra ideale per questo territorio, prosegue Zappaterra, che aggiunge “mi associo all’appello di Maisto: tutti dobbiamo fare il massimo possibile per non perdere il festival.  Perdere Internazionale  sarebbe come perdere le speranze di recuperare una generazione di giovani abbandonata a se stessa”.La conferenza stampa prosegue con l’intervento  di Chiara Nielsen, Vicedirettore di Internazionale, che traccia quelli che saranno i temi portanti del festival: economia, donne, cooperazione e Medio Oriente.Pasquale Nappi, rettore dell’Università di Ferrara,  condivide il sentimento di felicità di Marcella Zappaterra e sottolinea come Internazionale porti in città iniziative culturali di spessore molto elevato delle quali potranno beneficiare i18.000 studenti dell'Università, che quest’anno  mette a disposizione Palazzo Tassoni, sede della facoltà di architettura.Paolo Marcolini, presidente di ARCI Ferrara, ringrazia tutti i partner che hanno reso possibile il festival, ricordando in particolare il ruolo della regione Emilia-Romagna. Le contribuzioni private hanno raggiunto il 76% per questaedizione, prosegue Marcolini, che si unisce a Maisto e Zappaterra nell’augurio che la città possa essere più presente nel supportare il festival anche da un punto di vista economico.Interviene Alice Bolognesi, presidente dell’associazione IF, che ringrazia le 11 persone che lavorano nella produzione, gli 80 responsabili di spazio, e tutte le persone che lavorano e collaborano per rendere possibile l’evento.Walter Dondi, direttore della Fondazione Unipolis, sostiene che la crisi, il tema centrale del festival, non è solo economica ma coinvolge il modo di pensare al lavoro. Vi saranno tre incontri sulla cooperazione che forniranno nuove proposte e modelli di lavoro ed economia.Sergio Cecchini,  direttore della comunicazione di MSF Italia, interviene dicendo che Internazionale a  Ferrara è un modello nel quale si mescolano buona organizzazione, buona amministrazione, buona qualità delle proposte; Ferrara è un esempio che attrae giovani, pubblico, realtà importanti dal punto di vista sociale e economico.Roberta Ziosi, da pochi giorni Presidente della  Fondazione Teatro Comunale di  Ferrara, ricorda e ringrazia i  molti  che  hanno sostenuto il restauro  del Teatro e sottolinea come il teatro voglia collaborare con tutti i soggetti che si occupano di cultura e vogliano fare sistema.Continua Fabio Mangolini, responsabile Progetti Speciali  dell  Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, raccontando come, dopo il terremoto, i cittadini chiedevano  quando  avrebbe riaperto il nostro teatro. “Anche il festival di internazionale è nostro”, dice Mangolini.  È necessario puntare sulla cultura produttiva, quella che crea creativitàMaisto conclude ringraziando tutte le associazioni che con passione  hanno organizzato eventi in contemporanea al festival e che  rendono questo appuntamento ancora più ricco e stimolante.

 

 

 

 

 

 

 


NOTIZIE