Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

I segreti del radiotelescopio di Medicina

 

 

 

 

La Dott.ssa Luigina Feretti direttirce INAF istituto di radioastronomia,

Il Dott. Stelio Monbtebugnoli direttore della stazione radioastronomica di Medicina,

la Dott.ssa Stefania Vanaro responsabile centro visite ceccarelli, 

Il ricercatore Franco Mantovani ci introducono ne

I segreti del radiotelescopio di Medicina

Questo osservatorio, situato a circa 30 Km da Bologna e gestito dall'Istituto di Radioastronomia dell'INAF (IstitutoNazionale di Astrofisica), ospita due strumenti: la grande Croce del Nord (di proprietà dell'Università di Bologna) e una antenna parabolica da 32 metri di diametro.

La Croce del Nord 

Oggi costituita da due rami perpendicolari lunghi 564 metri (Est-Ovest) e 640 metri (Nord-Sud) e possiede un’area di raccolta complessiva di 30.000 mq. Una tale superficie rende l’antenna sensibile a  sorgenti radio molto deboli.

La Parabola da 32 metri 

Impiegata sia per osservazioni interferometriche che ad antenna singola: in ambito interferometrico l’antenna lavora in contemporanea con le altre antenne del consorzio EVN (European Very Long Baseline Interferometry Network)

 

 

 

 

 

 


Scienza Natura Storia e Salute