Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Unife, Unimore, Uniparma: tre Atenei per la nuova Laurea Magistrale Interateneo in Filosofia

 Esistono discipline a ricaduta immediata e generalmente utile ed altre di cui è assai meno facile individuare gli effetti in tempi brevi, ma che sarebbe pericoloso privare di significato.

Sono quelle umanistiche che alcuni vedono come antagoniste con le discipline “scientifiche” propriamente dette ma che la societa’ contemporanea non puo’ fare a meno. La Laurea magistrale in Filosofia presentata oggi presso l’Universita’ di Ferrara è un esempio ed ha alcune caratteristiche che la rendono assolutamente innovativa. Innanzitutto e’ attivata congiuntamente da tre Atenei: quello ferrarese, quello di Modena e Reggio e quello di Parma.


Il corso offre agli studenti la possibilità di entrare in contatto con un maggior numero di discipline filosofiche, con diversi approcci didattici e di ricerca e con un ampia scelta tra i corsi offerti in ciascuna delle tre sedi universitarie. L’obiettivo è quello di offrire agli studenti una
approfondita conoscenza della tradizione filosofica per ottenere competenze linguistiche e filologiche indispensabili per la lettura dei testi originali e gli strumenti concettuali fondamentali
dell'argomentazione filosofica.
“Per sapere dove stiamo andando dobbiamo conoscere le nostre origini e continuare a fare ricerca
e didattica sulla nostra storia e sul pensiero di chi ci ha preceduti” – ha affermato il Rettore Nappi
nel corso della conferenza stampa di presentazione. “Dobbiamo tenere alta l’attenzione verso
l’umanitas e verso le basi della nostra civiltà e delle nostre conoscenze. Questa Laurea ne è un
esempio, così come è un esempio della forte collaborazione tra tre Atenei della stessa Regione.
E proprio alla luce di questo stiamo pensando anche ad un progetto di Federazione delle quattro
Facoltà di Ingegneria”.
Sulla stessa linea l’Assessore Regionale alla Scuola, formazione professionale, università e ricerca,
lavoro, Patrizio Bianchi secondo il quale “in un’epoca di globalizzazione è necessario mantenere
la molteplicità degli ambiti scientifici per non andare verso una fase di appiattimento. Il corso non
rappresenta un mero atto amministrativo, ma strategico. La collaborazione tra le tre Università è un
primo passo per mantenere specializzazione e complementarietà in ambito europeo. Questa Laurea
interateneo non è un mero atto amministrativo, ma strategico. La collaborazione tra le tre Università
è un primo passo per cominciare un percorso che non è di mero allineamento burocratico.
La nuova laurea chiude un periodo di difficoltà per gli studi filosofici nella nostra Università, ha
commentato il Preside Matteo Galli, Preside della Facoltà di lettere e filosofia, mentre Marco
Bresadola, ha illustrato le principali caratteristiche. Con 30/35 docenti di materie filosofiche, gli
studenti hanno un’ampia possibilità di scelta tra corsi offerti in ciascuna delle tre sedi universitarie.
E’ possibile compiere l’intero percorso di studi in un’unica sede, così come scegliere insegnamenti
appartenenti ad atenei diversi ed è anche prevista la possibilità di frequentare corsi attraverso la
modalità della teledidattica”.
“Anche gli sbocchi occupazionali sono interessanti – conclude Nappi. Lo dimostrano le più
recenti analisi di “Alma Laurea”: i laureati in filosofia oggi trovano più facilmente nei settori della
direzione del personale, uffici di consulting; editoria; attività e politiche culturali nella pubblica
amministrazione dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali”. Tutte posizioni che richiedono
capacità di analisi e di comunicazione, unite a senso critico e autonomia di giudizio.

Tags

NOTIZIE