Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Viabilità provinciale: 41 KM di nuove asfaltature ed un semaforo sull'Adriatica

 Fra lavori già terminati e in corso di realizzazione, la Provincia nel 2012 sta procedendo al rifacimento di nuovi manti stradali su circa 41 chilometri complessivi di viabilità provinciale, con un costo di 1.862.000.

Nel quadrante del territorio provinciale che va verso la costa, interventi sono stati eseguiti sulla Sp 14 Vallalbana in un tratto di 2,2 chilometri tra Ruina e Zocca e sulla Sp Pega Ovest nelle valli del Mezzano dal cippo Folegatti e l’intersezione con la Sp Istria Fiume (altri 2,2 chilometri).
Sulla Sp 68 circonvallazione di Massa Fiscaglia è stato riasfaltato un tratto di circa un
chilometro prima e dopo la rotatoria e altri due chilometri di nuovo manto sono stati posati sulla stessa Sp Istria Fiume, oltre a tratti saltuari per riprendere buche ed avallamenti sulla Sp 72 Argine Agosta.
Sempre in questa zona tra una decina di giorni al massimo, salvo imprevisti, troveranno ultimazione anche i lavori per nuovi asfalti lungo la Sp 14 Vallalbana, dall’incrocio di via Copparo verso l’abitato di Ruina (2,2 chilometri), sulla Sp 2 Copparo per 1,5 chilometri
all’altezza del centro professionale di Cesta in direzione Cologna e sulla Sp 28 Tresigallo
Jolanda appena fuori l’abitato di Tresigallo per un tratto di un chilometro.
Altri cantieri sono in dirittura d’arrivo sulla Sp 68 da Maiero in direzione Ostellato per un
tratto di due chilometri e sempre sulla stessa provinciale da Torre Tieni in direzione Codigoro
per 2,5 chilometri di lunghezza.
Ultimi due interventi entrati nella fase conclusiva nella zona del Basso Ferrarese, sono
quelli sulla Sp 1 via Comacchio per quasi 3 chilometri dal cimitero di Ostellato fino all’ex
zuccherificio ed ulteriori 1,5 chilometri lungo la Sp 75 Canale Pega.
Anche nel quadrante dell’Alto Ferrarese la Provincia non è restata con le mani in mano.
Fra lavori conclusi e in fase di realizzazione qui si contano 18 cantieri in tutto lungo le Sp
38 Cardinala, 47 Ponte Nero, 48 Portomaggiore-Argenta, 71 Alberelli, 79 Mondonuovo,
67 di Correggio, 9 Bondeno-Casumaro, 69 Virgiliana, 25 Poggio Renatico – Santa Maria
Codifiume, 50 Vigarano-Poggio Renatico, 45 Bondeno Finale Emilia e lungo la 6 Cento-
Finale Emilia. Poco più di 20 sono i chilometri di nuovo asfalto che, una volta terminati tutti
gli interventi, saranno posati in questa zona.
“Nonostante il nostro impegno prioritario sia doverosamente concentrato in questa fase nella
gestione dell’emergenza post terremoto – commenta la presidente della Provincia Marcella
Zappaterra –, nel frattempo stiamo proseguendo a ritmo sostenuto e secondo programma il
nostro impegno sul fronte della sicurezza stradale, anche con uno sforzo notevole in termini di
investimento, che in questi tempi di estrema incertezza delle risorse non mi sembra una cosa
di poco conto”.
Proseguono anche i lavori Anas per la realizzazione del tratto Consandolo Argenta della SS 16.
Cantiere la cui conclusione è prevista entro la fine dell’anno.
Nel frattempo l’azienda strade, la Provincia ed il Comune di Argenta, hanno trovato un
accordo sul problema dell’attraversamento a raso sulla statale Adriatica da mettere in
sicurezza nelle immediate vicinanze dell’intersezione con la Sp 48 Portomaggiore-Argenta, su
cui è destinato a riversarsi il grosso del traffico per l’immissione sul nuovo tratto di Adriatica.
La soluzione trovata è la costruzione di una rotatoria per favorire il deflusso veicolare, con
un investimento di 1.156.700 euro di cui 956.700 a carico Anas e 200mila dalle tasche della
Provincia.
Una soluzione per la cui realizzazione occorre però attendere il 2013.
Nel frattempo azienda strade, Castello Estense e Comune di Argenta, si sono accordati per
una soluzione intermedia che salvaguardi comunque in misura maggiore la sicurezza nel tratto
stradale interessato. Il risultato è un semaforo intelligente che sarà istallato in tempi brevi
nell’attuale svincolo a “T” tra la statale 16 Adriatica e la Sp 48 e che rimarrà in funzione fino
al termine del cantiere Anas per la costruzione della rotatoria.
I lavori, il cui costo di 40mila euro è ricavato da un ribasso d’asta del cantiere nazionale in
corso, sono già stati consegnati alla ditta Gamie srl con sede a Lugo in provincia di Ravenna.

Tags

NOTIZIE