Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara. Hera: ‘La grande macchina del mondo’ premia gli alunni ferraresi

 Stamani la consegna dei riconoscimenti al ‘Chiara e Francesco’ di Ferrara. All’inizio dell’anno scolastico saranno premiate le scuole di Casumaro, purtroppo danneggiata dal sisma, e Baura.

Si è svolta stamani la prima cerimonia di premiazione del concorso “L’Hera delle risorse”, riservato
alle scuole che hanno partecipato al progetto didattico “La grande macchina del mondo” proposto
ogni anno dalla multiutility. I premi, costituiti da materiale didattico, erano tre: uno per ogni ordine
scolastico.
Tante le classi e le sezioni che hanno partecipato al concorso creando elaborati sulla sostenibilità e
sui temi dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente.
Paolo Pastorello, Presidente del Comitato Hera per il Territorio di Ferrara, ha consegnato il premio alla
sezione 5 anni del Centro Educativo ‘Chiara e Francesco’ (via Ariosto 88, Ferrara) che si è classificata
prima nella categoria riservata alle scuole d’infanzia. Il premio è stato ritirato dalla maestra Carla
Buriani e dai festosi ‘pulcini’ vincitori, autori di due bellissimi cartelloni sul tema dell’acqua in cui hanno
affrontato diversi argomenti, dall’importanza della risorsa, al suo ciclo e al suo uso.

Tra i vincitori del concorso gli alunni della scuola di Casumaro, lesionata dal sisma
Durante la cerimonia di premiazione un pensiero particolare è andato ad altri vincitori del concorso: i
ragazzi della classe 5° della Primaria di Casumaro, la cui scuola è stata danneggiata dal terremoto.
La classe, che ha realizzato un elaborato sul tema della raccolta differenziata e un lavoro sulle energie
alternative, sarà premiata all’avvio del nuovo anno scolastico.
Anche la 3°A della Scuola Secondaria di 1° grado di Baura, che si è classificata prima per il proprio
ordine scolastico grazie a un’interessante presentazione in power point sul disastro della Diga del
Vajont, sarà premiata all’inizio dell’anno scolastico 2012 – 2013.

La grande macchina del mondo: un’offerta a 360 gradi
Nel corso dell’anno scolastico da poco terminato oltre 4.100 alunni, per un totale di 200 classi,
hanno partecipato alle iniziative proposte dal progetto didattico di Hera “La grande macchina del
mondo”. I ragazzi hanno preso parte ai laboratori dedicati all’acqua, all’energia e all’ambiente, svolti
direttamente in aula, e al progetto “L’itinherario invisibile” che prevede una lezione preparatoria
seguita da visite guidate agli impianti del Gruppo. Per le classi del territorio era possibile visitare
in particolare l’impianto di termovalorizzazione di Ferrara, il potabilizzatore di Pontelagoscuro, la
stazione ecologica di via Diana, la centrale di produzione calore del teleriscaldamento. I programmi
dei percorsi, diversi per fascia scolastica, hanno proposto lezioni animate e incontri rivolti ai più
piccoli, laboratori didattici e visite agli impianti riservati ai i più grandi. “Le avventure di Skizzo”, “A
tutta forza”, “Il viaggio di Buccia”, “Dire, fare… differenziare” sono solo alcuni degli oltre venti progetti
realizzati da Hera sul territorio di Ferrara, in collaborazione con la cooperativa La Lumaca, pensati per
invitare i ragazzi a riflettere sulle risorse esplorando il mondo dell’acqua, dell’energia e dei rifiuti.
L'anno scolastico trascorso ha permesso al Gruppo Hera di confermare il proprio impegno a sostegno
dell'istruzione e del sistema scolastico locale; un investimento importante per offrire alle scuole un
ampio ventaglio di proposte didattiche, interamente gratuite.

Tags

NOTIZIE