Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara. Nuovo S.Anna: finiti i trasferimenti, il primo nato a Cona, l'ultimo paziente di via Giovecca.

Ultime due Unità Operative quelle trasferite stamattina dal S. Anna in corso Giovecca al S. Anna a Cona: si tratta della Neurochirurgia (3 pazienti) e della Rianimazione Ospedaliera (5 pazienti).  

Sono in tutto 84 invece, le persone che, da mezzanotte alle ore 15 circa di oggi, si sono rivolte alla nuova struttura del Pronto Soccorso del S. Anna a Cona. Questa la suddivisione per tipologia di Pronto Soccorso: Ortopedico 16, Oculistico 16, Ostetrico-Ginecologico 8, Pediatrico 6, Generale 48. 

E’ stato aperto al S. Anna di Cona, questa mattina alle ore 8.00, il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) che mette a disposizione anche un servizio di psichiatria di consultazione. 

Il primo bambino nato al S. Anna di Cona si chiama Efaim Osage . E’ un maschietto di nazionalità nigeriana e pesa 2,930 kg. 

 L’ultimo paziente che quest’oggi ha lasciato il S. Anna di corso Giovecca è stato Giancarlo Righetti, ferrarese di 58 anni, ricoverato in Neurochirurgia a seguito di una brutta caduta. “Un po’ mi dispiace lasciare il vecchio Sant’Anna – ha dichiarato Righetti – visto che abito a 500 metridall’ospedale, ma sono curioso di vedere la struttura di Cona anche se preferivo non farlo da paziente. Sono certo che con il personale sanitario che mi sta curando, molto professionale ed umano, assieme alla nuova struttura, il Sant’Anna a Cona sarà all’altezza del nostro vecchio ospedale”. Giunto a Cona, Righetti ha dichiarato che la prima impressione è stata buona. 


Tags

NOTIZIE