Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. “Una Acies”: nuovo dispositivo militare nelle zone colpite dal sisma

 Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Biagio Abrate, si è recato a Poggio Renatico per una visita alla base dell’Aeronautica Militare e per incontrare i militari del nuovo raggruppamento, denominato “Una Acies”, inviato dall’Esercito in supporto alle popolazioni colpite dal sisma.

Accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale S.A. Giuseppe Bernardis, il Generale Abrate è stato accolto presso la base del Comando operazioni Aeree dal Gen.S.A. Tiziano Tosi, Comandante la Squadra Aerea, e dal Gen. D.A. Mirco Zuliani, Comandante il COA e CAOC5.

Quindi, nel pomeriggio, insieme al Generale C.A. Danilo Errico, Comandante del 1° FOD, il Generale Abrate ha incontrato i soldati che operano in concorso al Dipartimento della Protezione Civile nelle zone di Bondeno, San Felice sul Panaro e Crevalcore. 

Il raggruppamento, costituito su base dell'8° Reggimento Genio Guastatori della Folgore, è stato schierato sabato scorso a Poggio Renatico, presso la sede del COA. 

Si tratta di 300 militari, con circa 100 mezzi, che saranno impiegati:

-          negli sgomberi delle macerie, con personale del Genio dotato di macchine movimento terra ed attrezzature di vario genere;

-          nei controlli di staticità delle strutture (ingegneri militari);

-          nei controlli del territorio, nelle aree sgomberate a seguito dei crolli (zone rosse).

Un’aliquota di supporto di ulteriori 60 militari è impiegata, attualmente, per le esigenze logistiche del rischieramento a Poggio Renatico. 

Il nuovo assetto si aggiunge ai circa 50 militari che operano a Ferrara, Bologna, Mantova, Modena, S. Agostino (FE), Bondeno (FE) e Crevalcore (BO) su richiesta delle Prefetture competenti per territorio, con relativi mezzi e materiali tra cui; 20 mezzi vari, 10 vagoni letto (80 posti), 2 vagoni cisterna, 3 shelter bagno/doccia, 2 gruppi elettrogeni, 1 cisterna da 10.000 litri, 1 motopompa ed 1 torre di illuminazione. 

Inoltre, sono ancora in “stato di allertamento” e prontamente impiegabili i seguenti assetti: 6 plotoni, di cui 3 del genio, 30 militari del genio ferrovieri, 1 elicottero HH3F dell’Aeronautica Militare, ubicato a Cervia.


Tags

NOTIZIE