Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Pineto

 I Carabinieri della Stazione CC di Pineto, agli ordini del Luogotenente Gianni MINCONE, nel corso di servizi preventivi e repressivi finalizzati a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio, nella tarda serata di ieri 30 maggio 2012 hanno arrestato MATIC Ana, croata di 26anni, senza fissa dimora, pregiudicata, latitante da ben 9 anni.

I militari avendo notato la donna insieme ad altre due coetanee connazionali, tutte e tre in stato di gravidanza [e tutte con precedenti specifici da far rabbrividire per reati contro il patrimonio] che si aggiravano con fare sospetto nelle vie di quel centro cittadino, provvedevano a fermarle trovandole in possesso di numerosi attrezzi da scasso, quindi pronte per “colpire”. Immediatamente sono iniziati gli accertamenti di rito che sono risultati tutt’altro che semplici. Infatti dal controllo alla Banca Dati è emerso che la MATIC aveva circa 120 ALIAS, a dire la verità una cosa mai vista prima, mentre le due la MATIC ne avevano circa VENTI.

La difficoltà principale è stata proprio quella di riscontrare uno per uno ogni singolo ALIAS, una vera e propria scatola cinese. Alla fine degli accertamenti durati diverse ore, la MATIC è risultata destinataria di numerosi provvedimenti restrittivi emessi dai Tribunali di diverse città del centro e nord Italia, il primo dei quali risalenti al 2003 emesso dal Tribunale per i Minorenni di Perugia, per una pena definitiva totale da scontare ammontante a SETTE anni.

La Matic è stata associata alla Casa Circondariale di Teramo mentre le altre due croate sono state denunciate per possesso ingiustificato di chiavi alterate e di grimaldelli.

È stato sicuramente un “bel colpo” quello messo a segno dei Carabinieri di Pineto perché ha consentito sicuramente di sventare diversi furti in abitazioni. Sono in corso indagini per verificare l’eventuale coinvolgimento delle donne in altri furti commessi negli ultimi tempi in Pineto e zone limitrofe.


Tags

NOTIZIE