Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Musica alta disturba i vicini, drogato non si sveglia all'arrivo dei Carabinieri

Sempre all'erta per l'emergenza terremoto, le Forze dell'Ordine di Ferrara rispondono comunque anche alle emergenze quotidiane, sia riscontrate durante i numerosi ed aumentati controlli, sia quelle segnalate dai cittadini.

Nella mattinata di sabato 26 maggio 2012, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Ferrara, su richiesta della  Centrale Opeerativa, sono intervenuti in  via Frizzi (in centro vicino al castello estense) poiche’ era stata segnalata musica ad alto volume provenire dai un appartamento che recava disturbo  agli altri condomini. 

Sul posto gli operanti hanno più volte suonato e bussato alla porta ma non rispondeva nessuno. Temendo il peggio, decidono di chiamare i VVFF, grazie al cui intervento (sono entrati da una finestra), anche i militari riescono ad entrare. 

Fortunatamente nulla di tragico: un ragazzo (T. G., 22enne originario del rodigino), nonostante l’alto volume, dormiva profondamente e non aveva sentito nulla.

Il  motivo di questo sonno cosi’ pesante è stato subito intuito dagli operanti che, vicino al ragazzo trovano un barattolo con all’interno oltre 70 grammi di “marijuana” e anche una specie di calumet con evidenti segni di fresco utilizzo. 

Durante il controllo di tutto l’appartamento viene trovato anche un altro barattolo con dei semi e poca altra sostanza (in totale 74 gr) nonche’ un bilancino di precisione, il tutto posto in sequestro. 

Nonostante il tentativo del ragazzo di spiegare che la sostanza non era sua ma di un’altra persona che viveva da poco li’, di cui pero’ non sapeva fornire ne identita’ ne generalita’ riscontrabili, il giovane viene arrestato dagli Agenti per detenzione a fin di spaccio di sostanza stupefacente. Trattenuto nella camera di sicurezza fino alla convalida, che avveniva nel primo pomeriggio, il soggetto è stato poi condotto presso il carcere in attesa del giudizio abbreviato, chiesto dal difensore di fiducia.


Tags

NOTIZIE