Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

FERRARA: SCOPERTO DALLA GUARDIA DI FINANZA UN NOTO PROFESSIONISTA EVASORE TOTALE.

RICEVEVA LA CLIENTELA IN UN PRESTIGIOSO STUDIO IN PIENO CENTRO E GIRAVA SU MACCHINE DA SOGNO, PECCATO CHE L’AFFERMATO PROFESSIONISTA FERRARESE SCOPERTO DALLA COMPAGNIA DELLA GUARDIA DI FINANZA DI FERRARA NON FOSSE ALTRETTANTO IMPECCABILE NEL PAGARE LE TASSE.

ANZI, NON LE PAGAVA PER NIENTE VISTO CHE, COME ACCERTATO DALLE FIAMME GIALLE, AVEVA COMPLETAMENTE NASCOSTO AL FISCO LA SUA LUCROSA ATTIVITA’ ECONOMICA CHE PURE GLI FRUTTAVA CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO L’ANNO.

LA DETERMINAZIONE DELL’UOMO A NON VOLER FORNIRE IL PUR MORALMENTE E GIURIDICAMENTE DOVEROSO CONTRIBUTO ECONOMICO A FAVORE DELLA SOCIETA’, ERA TALE DA AVERE PREFERITO NON SOLO IL TOTALE ANONIMATO MA ANCHE L’INTESTAZIONE ALLA ANZIANA SUOCERA DI TUTTI I BENI DI LUSSO CUI SI AMAVA CIRCONDARE.

MA COSI’ COME E’ VERO CHE LE “BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE E NON FANNO MOLTA STRADA”, PER IRONIA DELLA SORTE PROPRIO A CAUSA DI UNA VELOCE E POTENTE MACCHINA SPORTIVA, CHE PURE DI STRADA NE MACINA TANTA E IN POCO TEMPO, E’ CROLLATA LA FINTA APPARENZA DI NULLATENENTE DEL PROFESSIONISTA.

E’ STATA INFATTI LA SORPRENDENTE SCOPERTA, AVVENUTA DURANTE UN NORMALE CONTROLLO STRADALE, CHE LA PRESTIGIOSA E COSTOSISSIMA AUTOVETTURA CONDOTTA DA QUEST’ULTIMO FOSSE INTESTATA AD UNA ULTRA-OTTANTENNE AD INSOSPETTIRE I FINANZIERI CHE HANNO DECISO DI VEDERCI CHIARO.

DA QUI L’AVVIO DI UNA VERIFICA FISCALE CON TANTO DI ACCESSO ALLA LUSSUOSA CASA DEL PROFESSIONISTA, ANCHE QUESTA NON A LUI INTESTATA, CHE HA PORTATO ALLA SCOPERTA DI TUTTI I DOCUMENTI COMPROVANTI L’ INGENTE EVASIONE FISCALE.

AL TERMINE DELLA VERIFICA E’ STATO ACCERTATO CHE IL PROFESSIONISTA AVEVA OMESSO DI DICHIARARE QUASI MEZZO MILIONE DI EURO DI COMPENSI EVADENDO ANCHE L’ IVA PER ALTRI 100.000 EURO, CUI SI AGGIUNGONO I 10.000 EURO DI CONTRIBUTI NON VERSATI.

PER EVITARE CHE LE GIUSTE PRETESE DEL FISCO CADANO NEL VUOTO, LA GUARDIA DI FINANZA HA ANCHE CHIESTO IL SEQUESTRO CAUTELARE DEI BENI CUI IL PROFESSIONISTA DI FATTO DISPONE E CHE HA FITTIZIAMENTE INTESTATO ALL’ANZIANA FAMILIARE DELLA MOGLIE.

Fonte: comunicato stampa Guardia di Finanza 22 mag. 2010


NOTIZIE