Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Teolo (Padova)

 

Teolo (PD) 

Teolo è un comune di origine romana anticamente chiamato Titulus- (una tradizione vuole che qui vi sia nato l'illustre storico Tito Livio) -che ebbe notevole importanza in epoca medievale. Nel secolo XIII, infatti, fu sede d'una podesteria - (a questo periodo risalgono le rovine del castello di Rocca Pendice, presidio militare di grande importanza per la posizione strategica).

Il toponimo per alcuni deriva dalla lapide postavi da Roma nel 141 a.C. per segnare i confini tra i Patavini e gli Atestini. Nel 983 viene utilizzato per indicare un casale in Titulo tra i beni donati dal vescovo di Vicenza al monastero vicentino dei SS. Vito e Modesto. Compare più tardi con le varianti “Tetholo”, “Tedolo”, “Theolo” e finalmente “Teolo” nella visita pastorale del 1592.
Si dice che Livio ormai vecchio alla morte di Augusto, si portò in Patria per passare tranquilli gli ultimi giorni della sua gloriosa vita in Teolo. Nel periodo medievale vi soggiornò Federico Barbarossa, le rovine del suo castello sono ancora visibili a Speronella. Successivamente fu sede di vicariato sotto la Serenissima; di cui si può ammirare oggi il Palazzetto dei Vicari. L'importanza amministrativa della frazione decadde con il riordinamento Napoleonico che ne ridusse i confini; ma fu un sonetto dell'abate Felice Dianin che convinse Napoleone a confermare Teolo come centro distrettuale. L'Austria sul finire del suo dominio, nel 1862 tolse a Teolo Commissariato e Pretura riducendolo all'attuale configurazione, con sede municipale al piano presso l'antica Villa Revese. La maggior parte del territorio comunale dal 1989 è sotto la tutela del Parco regionale dei Colli Euganei; la natura, la bellezza e la quiete dei Colli hanno ispirato generazioni di poeti, fra cui Francesco Petrarca, Lord byron, Ugo Foscolo.

LUOGHI DA VISITARE

Teolo non nasce come località turistica , ma offre ai suoi visitatori una vastissima scelta di luoghi interessanti da vedere coinvolgendo differenti target di turismo L'abbazia benedettina di Santa Maria Assunta di Praglia è uno dei monumenti più ricchi di storia e tradizione religiosa della zona dei Colli Euganei. Lontana pochi chilometri da Padova, votata sul piano religioso al culto di Sant'Antonio, l'antica abbazia è luogo di ricerca e meditazione ma anche Monumento Nazionale per la sua famosa biblioteca. All'interno oltre 50 mila volumi antichi e un laboratorio per il restauro del libro. Questa è una delle caratteristiche fondamentali, che l'ha resa famosa in tutto il mondo.

l'Eremo di Clausura di Santa Maria Annunziata fondato dai Camadolesi si innalza sulla cima del Monte Rua, a 416 matri, i padri di quest'ordine, seguono la regola di San Romualdo, un Benedettino nato a Ravenna nel 950 d.C., si dedicano all'esperienza eremitica.

Fonte Canola, situata nel pendio occidentale del colle è una piccola sorgente d'acqua dolce, di costante portata, chiamata così forse perchè zampilla da una doccia di ferro della figura d'un pezzo di canna .

Il Museo d'arte contemporanea “Dino Formaggio”(all'internoPalazzetto dei Vicari),inaugurato e aperto al pubblico nel 1993 , realizzato dall'Amministrazione Comunale di Teolo, presenta una raccolta di 200 opere di pittura e di scultura comprese tra la fine dell'Ottocento e i giorni nostri. Il Museo è stato intitolato a Dino Formaggio - professore Emerito della Università di Milano che ha operato a Padova come docente di Estetica, Preside di Facoltà e Pro-rettore, raccogliendo ampi riconoscimenti nazionali - per il fatto che a lui si deve la raccolta e la donazione al Comune di Teolo di tutte le opere presenti nel Museo.

Oratorio S.Antonio Abate; situato sopra Passo Fiorine nei secoli passati era unito un eremo. Apparteneva ai monaci di Santa Giustina e ciò lo ricorda anche lo stemma che si trova sulla sua porta. La flora mediterranea che vegeta attorno: esemplari di fichi d'India e di cisto femmina.

Rocca Pendice meta di notevole interesse storico e geologico, offre un tipo di arrampicata simile a quella che si trova nel granito, è anche meta privilegiata dei corsi roccia delle sezioni padovane e vicentine dei Cai. Sulla cima si trovano i ruderi della rocca , fortezza medievale mai espugnata.

Ruderi del Monastero Olivetano del monte Venda. Sin dagli inizi del XIII secolo il Venda fu meta di eremiti. L'esistenza dal 1260 di una fraglia dedicata a San Giovanni Battista, stimolata dalla fama dei miracoli della reliquia del dito del Battista che secondo la tradizione voleva esser stata la trasportata. Per ordine della Repubblica di Venezia fu soppresso nel 1767 e cadde in rovina.

Villa Cavalli , sorge a Bresseo, villa veneta di grande interesse, costruita nel secolo XVII dai Cavalli, famiglia patrizia di origine bavarese.

Le ville da visitare sono numerose; Villa Rosa a Tramonte, complesso La Bembiana a Monterosso. Nella frazione Feriole sorge il castello della Montecchia, sede oggi di un importante campo da golf e di un ristorante, e la villa del Foscolo, in cui egli scrisse parte delle Ultime lettere di Jacopo Ortis. A Monteortone vi sono strutture termali inserite nel distretto termale euganeo di Abano Terme. Teolo può essere anche punto di partenza per escursioni in luoghi di grande interesse storico verso il territorio circostante: Este, Padova, Arquà Petrarca, Monselice. Alcune zone sono facilmente raggiungibili anche in bicicletta attraverso piste o sentieri ciclabili.

Itinerari Cicloturistici

Per gli amanti della bici i Colli Euganei sono meta ideale, diversi gli itinerari immersi nel verde e nella storia:

  • Treponti di Teolo: aggiramento e salita al Monte della Madonna
  • Aggiramento e salita al più settentrionale dei Colli Euganei.
  • Anello cicloturistico attorno ai Colli Euganei lungo gli argini delle vie d'acqua
  • Anello cicloturistico da Torreglia: passo del Roccolo e Roverello
  • Anello cicloturistico attorno a Galzignano Terme
  • Girotondo attorno ai Colli.

Domenica 30 maggio Golosa Bike, l'escursione in bicicletta più Golosa della Provincia: itinerario alla scoperta del Monte Vignalesco, nome medievale del Monte Ricco nei pressi di Monselice, e del lago della Costa ad Arquà Petrarca

PARCO REGIONALE DEI COLLI EUGANEI

Il Parco comprende, totalmente o in parte, 15 Comuni e si estende per 18.694 ettari;unico per le sue ricchezze naturali, paesaggistiche, ambientali, culturali ed artistiche. Fra le specie animali presenti nei colli ci sono i rapaci come il falco pellegrino, che già da alcuni anni è tornato a nidificare in alcune pareti rocciose (Rocca Pendice).

Teolo è rinomata zona di produzione del Vino DOC dei Colli Euganei:

Cabernet Franc, Cabenet Sauvignon, Chardonnay, Fior d’Arancio, Pinot bianco, Moscato,Tocai Italico.

EVENTI CULTURALI E SAGRE

Ogni prima domenica del mese si svolge a Teolo, in Piazza Perlasca, il tradizionale mercatino dell'antiquariato. L'accesso al pubblico è libero ed è un'ottima occasione per realizzare buoni affari.

Dal 7 al 30 maggio solo nei fine settimana a cura del Comitato di Feriole.

Marcia Nuova Villana Breccanara

Il Centro Parocchiale di Villa, in collaborazione con la Pro Loco di Teolo e con il patrocinio del Comune di Teolo, organizza la 4° Marcia "Nuova Villana Breccanara", 1l -28 marzo 2010. Marcia non competitiva per atleti diversamente abili.

Festa di primavera . La festa di primavera è organizzata dal “Comitato Primavera a Tramonte” presieduto dal parroco. La festa si svolge tra i mesi di Aprile e Maggio, in occasione del Santo Patrono, San Giorgio. Alla festa, diventata famosa per gli “gnocchi alla Tramontana” lavorano circa 150 volontari del paese. Il ricavato viene devoluto alla parrocchia .

7° Torneo Mini Volley
dal 7 al 12 giugno 2010

Presso il centro parocchiale di Villa di Teolo.

6° Torneo di Calcetto Saponato
dal 18 giugno al 2 luglio 2010

La manifestazione avrà luogo in Piazza Perlasca a Teolo.

Coppa del mondo di Downhill
30 e 31 luglio - 1 agosto 2010

Spettacolare gara di discesa su pattini a rotelle dalla frazione di Castelnuovo fino a Teolo lungo la strada provinciale che collega i due abitati.

Festa del Villeggiante
dal 6 al 15 agosto 2010

Piazza Perlasca Teolo Alto.

8° Degustazione funghi
2 e 3 ottobre 2010

Piazza Perlasca Teolo Alto a cura del Centro Parocchiale S. Giustina Teolo.

Mostra dei Funghi
2 e 3 ottobre 2010

Palazzo Muccioli Bresseo-Treponti a cura del Gruppo Micologico Naturalistico Colli Euganei.

Palazzo Muccioli Bresseo-Treponti a cura del Gruppo Micologico Naturalistico Colli Euganei.

Piazza Mercato Bresseo-Treponti a cura del comune di Teolo in collaborazione con la Pro Loco.

36° Festa dei Maroni
16 ottobre 2010

A cura del Comitato Popolare Feste Teolo
La tradizionale festa dei Maroni in Piazza Perlasca a Teolo. Marroni caldi e piatti tradizionali, come lo schissotto. Stand gastronomico e animazione musicale durante la serata. A cura del Comitato Feste Popolari di Teolo-Gastronomia.

21° Marcia dei Maroni
1 novembre 2010

Piazza Perlasca a Teolo Alto

Concerti di Natale
dal 4 dicembre 2010 al 6 gennaio 2011

Concerti nelle varie parocchie del comune

Mercatini di Natale
4-5-8-11-12 dicembre 2010

Come arrivare

Auto- Provenendo da nord - dall'autostrada Serenissima Milano-Venezia - prendere l'uscita Padova Ovest. Da qui proseguire per la Tangenziale Ovest (Corso Australia) fino allo svincolo per i Colli Euganei. Ci si immette, così, nella Provinciale 89 - Padova-Teolo - da dove si comincia a trovare l'indicazione Teolo. Provenendo da sud, dal tronco Padova-Bologna, si prende l'uscita Terme Euganee per immettersi nella SS. Adriatica in direzione Padova e, all’incrocio di Mezzavia, girare a sinistra per Montegrotto per seguire, poi, le indicazioni per Teolo.

Treno - Per ferrovia, si può scendere alle Terme Euganee a Montegrotto oppure a Padova e prendere l'autocorriera della linea per Teolo-Valbona. Entrambi le stazioni dispongono di servizio taxi. Teolo dista da Padova appena 20 km.

Aereo - L’aeroporto più vicino è quello di Venezia dove fanno scalo le maggiori compagnie aeree nazionali e internazionali. Anche gli aeroporti internazionali di Treviso (70 Km.) e Verona (80 Km.) sono comumque comodamente raggiungibili.


Viaggi e Gastronomia