Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Reggio Emilia Correggio. Donate a comune due opere di Normanno Gobbi

 Donate al Comune di Correggio due opere di Normanno Gobbi.

Sono esposte nella Sala Giunta del Municipio.

Due importanti opere di Normanno Gobbi abbelliscono da giovedì 15 dicembre, la Sala Giunta del Municipio di Correggio. Si tratta di due oli su tela: “Cespuglio fiorito”, opera del 2000, e “Ninfee”, realizzata nel 1998. Della donazione e della consegna dei quadri si è incaricato Maurizio Gobbi, figlio dell’artista scomparso prematuramente nel 2006, alla presenza del sindaco di Correggio, Marzio Iotti, e del direttore del museo civico “Il Correggio”, Gabriele Fabbrici.
“Il senso di questa donazione”, commenta Maurizio Gobbi, “è quello di esaudire una precisa volontà di mio padre, condivisa dalla famiglia, per rinsaldare ancora di più il grande legame esistito tra Normanno e la città di Correggio e far sì che queste opere possano rimanere per sempre a disposizione di tutti. Si tratta di due quadri abbastanza recenti, frutto di un periodo di intensa attività artistica”.
“Ho ricordi personali significativi di Normanno Gobbi” commenta il sindaco Iotti, “che, sia come artista che come operatore culturale, è stata una voce autorevole nel panorama reggiano. Di lui mi hanno sempre colpito, oltre all’indiscussa valenza pittorica, la forza, la gentile determinazione e la lungimirante intelligenza che hanno caratterizzato il suo operare, sempre finalizzato al bene collettivo. E anche queste opere, per il cui dono ringrazio sentitamente la famiglia, testimoniano la ricchezza e la capacità rappresentativa di un pittore della nostra terra, al quale eravamo legati da profonda amicizia e stima reciproca”.

Normanno Gobbi nasce il 2 aprile 1938 a Correggio e si diploma all’istituto d’arte Venturi di
Modena con il grande maestro Luigi Spazzapan. Con compagni di studi e appassionati d'arte frequenta a Correggio l’ambiente artistico che vedeva i capofila in Lelio Braghiroli e Floro Morini.
Gobbi si afferma già negli anni Sessanta, come pittore, partecipando a numerose manifestazioni d'arte nazionali e internazionali, alternando espressioni pittoriche e grafiche.
La prima personale è a Correggio nel 1961, a cui seguono diverse mostre a Reggio Emilia,
Mantova, Parma, Venezia, Livorno, Suzzara, Modena, Roma. Espone con Lelio Braghiroli, Verther
Ghidini e Giacomo Fontanesi. Con il Centro internazionale della Grafica di Venezia partecipa a rassegne della grafica italiana a Los Angeles e Honolulu. Con Verter Ghidini e Franco Zanichelli ha restaurato le opere pittoriche del Teatro Asioli a Correggio. Normanno Gobbi è stato infatti anche un operatore culturale della sua città e della provincia reggiana. È stato funzionario in Comune a Correggio, prima all’urbanistica, poi al settore scuola, responsabile e quindi direttore del Teatro Asioli fino al 1992, prima della fase di chiusura per lavori di consolidamento e restauro.
In quegli anni inizia a seguire per I Teatri di Reggio Emilia e l’amministrazione provinciale la
programmazione della rassegna “Estate in provincia”.
Muore il 3 aprile 2006.

Tags

NOTIZIE