Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara Comacchio. Intervento congiunto contro attrezzature da pesca non regolari

 La Polizia Provinciale, i Carabinieri di Comacchio ed il Corpo Forestale dello Stato hanno provveduto al controllo di alcuni canali adduttori alle valli di Comacchio per impedire che reti abusive, aventi misure e conformazioni non consentite e poste in modo da chiudere tutta la luce degli stessi corsi d’acqua, catturino quel pesce, soprattutto novellame, che in base ad un provvedimento adottato dalla Provincia d’intesa con il Parco del Delta del Po, risale i corsi d’acqua stessi per arrivare nelle valli dove staziona fino al raggiungimento della maturità.

I controlli sono stati effettuati con la barca della Polizia Provinciale di Ferrara, poiché grazie al ridotto pescaggio poteva navigare nei canali anche se con poca acqua mentre i Carabinieri ed il Corpo Forestale rimanevano nella zona, sugli argini e presso gli accessi, a protezione del lavoro degli uomini sul natante da vandalismi verso i mezzi e per il controllo di eventuali persone contrarie a questo intervento. Dai controlli è emerso che i pescatori sportivi rispettano il divieto di pesca mentre invece, purtroppo, l’utilizzo di reti e cogolli da parte di ignoti rimane un attività ancora presente poiché sono stati ritrovati 24 (ventiquattro) di questi attrezzi di grande cattura, di varie dimensioni, immersi nelle acque di questi canali. All’interno degli attrezzi abusivi venivano rinvenute diverse specie ittiche che sono state tempestivamente reimesse in acqua.

Un’attività faticosa che tuttavia esprime una preziosa collaborazione interforze, finalizzata alla tutela del patrimonio ittico che vive nei canali adduttori del Parco del Delta del Po.

Tags

NOTIZIE