Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Arrestato con le mani in pasta, trasportava eriona da rivendere

 E' stato fermato alla stazione di Ferrara, dopo giorni di osservazione e di pedinamento, dagli Agenti della Squadra Mobile di Ferrara, ormai certi che stesse portando a Bologna le sue 'merci' da vendere.

Vestito di tutto punto, con camicia e giacca, per avere un aspetto insospettabile, teneva nella tasca, 240 gr. di eroina, tra ovuli e sacchettini e stava per prendere il treno per Bologna venerdì mattina verso le 11.40, quando è stato sorpreso dai poliziotti, che lo attendevano in incognito fin dalla mattina presto. 

Per M.A., 37enne pakistano irregolare sul territorio italiano e già nei guai in passato sempre per droga, sono quindi scattate le manette.

Le indagini svolte, lo avevano visto frequentare la stazione ferroviaria molto spesso, incontrandosi con connazionali e magrebini, e poi quello strano via vai tra Bologna e Ferrara. E' noto agli investigatori della Questura che tra Padova e Bologna cittadini pakistani svolgono il loro traffico di sostanze stupefacenti, e siccome Ferrara si trova in mezzo, potrebbe essere uno dei primi segnali che il traffico ferrarese di eroina non è più esclusiva dei soli malviventi magrebini. Sono indizi  importanti che pongono  le forze dell'ordine in grado di continuare a contrastare con efficacia la malavita in città.


Tags

NOTIZIE