Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Sono oltre 130 i protagonisti del turismo a "Lezioni di Territorio"

 Come conquistare il mercato spagnolo, come capitalizzare al meglio i social network nella propria strategia di web marketing e come fidelizzare il turista attraverso la nuova strategia del marketing emozionale: queste le tematiche affrontate nei tre approfondimenti in aula della decima edizione di "Lezioni di Territorio", l’iniziativa realizzata congiuntamente da Provincia e Camera di Commercio di Ferrara e rivolta a tutti gli operatori turistici pubblici e privati.

Oggi l’ultima delle lezioni in aula con una partecipazione record: oltre 130 presenti che hanno addirittura costretto all’allestimento di una seconda sala oltre a quella programmata. Il bravissimo Edoardo Cognonato ha approfondito le dinamiche del marketing emozionale applicato al turismo, esortando i presenti a cercare le migliori strategie per conquistare
un cliente che oggi non è più alla ricerca di prodotti ma di emozioni.

Si chiude così il ciclo teorico dell’edizione 2012 di Lezioni di Territorio, un momento formativo

di sempre maggior interesse come dimostra l’altissimo numero di presenze registrate (oltre 350 

nel corso dei tre incontri), dovuto alla competenza dei relatori, capaci di interagire e coinvolgere al meglio la platea, ed alle tematiche di strettissima attualità. Un’occasione di confronto con colleghi del settore e di crescita personale ma, soprattutto, l’opportunità di mettersi nelle condizioni di migliorare le proprie performance aziendali, affinchè gli spunti emersi in aula possano poi tradursi in azioni operative e concrete per favorire il turismo.

E dopo le lezioni teoriche, ecco le date degli attesissimi itinerari guidati che, come ogni anno, porteranno gli operatori ad attraversare il territorio ferrarese per viverne le emozioni e saperle, poi, veicolare al meglio ai propri turisti. Tre gli itinerari in programma (18 aprile, 9 e 30 maggio) dei quali vale davvero la pena segnare le date per evitare di perdere un’esperienza formativa unica nel suo genere.

 


Tags

NOTIZIE