Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Bari. Presentato il progetto “N.O. BARRIER”, per un turismo veramente per tutti

 E’ stato presentato, questa mattina, presso la sala Consiliare della Provincia di Bari, il progetto “N.O. BARRIER” (Nuovo Obiettivo: turismo senza barriere), finanziato nell’ambito del programma di Cooperazione territoriale Europea Italia-Grecia 2007/2013.

L’iniziativa, curata dal Servizio Politiche Comunitarie della Provincia di Bari, leaderpartner, ha come principale obiettivo il rafforzamento dei percorsi di inclusione sociale delle persone diversamente abili attraverso il “turismo sostenibile”. Il progetto punta, pertanto, a realizzare un set organico di interventi per ridurre le barriere che non permettono il pieno uso di territori a persone diversamente abili, agendo sia sulle barriere di tipo fisico-materiale sia su quelle intangibili, ovvero ostacoli culturali e sociali che allontanano i diversamente abili dalla fruizione turistica.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, il Console Onorario della Grecia in Bari, Stelios Campanale, l’Assessore al Turismo e Marketing Territoriale della Provincia di Lecce, Francesco Pacella, il Consigliere Regionale e Vice Presidente dell’Agenzia di Sviluppo NEA, Athanasios Petropoulos, l’Assessore alle Politiche Comunitarie del Comune di Bari, Gianluca Paparesta, l’Assessore alle Politiche Comunitarie del Comune di Nardò, Flavio Maglio, il Direttore del CIRPAS, Giovanna Da Molin, il presidente della Cittadella della Ricerca di Brindisi, Antonio Andreucci ed il consigliere provinciale, Marino Gentile, con delega alle politiche comunitarie.

Tra gli obiettivi del progetto ci sono la realizzazione di spiagge attrezzate per la piena fruizione da parte dei diversamente abili, l’identificazione di standard di accoglienza per i diversamente abili, la promozione di un marchio di turismo sostenibile e di percorsi turistici attrezzati per i diversamente abili e la realizzazione di protocolli d’intesa con gli operatori del settore turistico per creare “pacchetti turistici agevolati”  per queste fasce deboli.

“L’iniziativa è frutto una felice sinergia e condivisione con una serie di partner locali ed internazionali finalizzata ad un concreto impegno civico ed istituzionale verso le fasce più deboli della società – ha affermato il Presidente Schittulli -. Tra i nostri partner ci sono anche le istituzioni greche a cui va la nostra solidarietà e vicinanza per il momento di sofferenza economico - finanziaria che stanno vivendo e che, inevitabilmente, si ripercuote sulle classi sociali più deboli”.  Durante la conferenza stampa è stato sottoscritto un accordo di partenariato fra tutti i partners coinvolti.


Tags

NOTIZIE