Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara. Approvate le nuove modifiche al Regolamento di Polizia Urbana

 

 

 

 

Ferrara. Cambiano le esigenze, si modifica il regolamento di Polizia Urbana

Montaggio di Matteo Marchetti

- Perché un nuovo regolamento di Polizia Urbana
Il R.P.U. disciplina i comportamenti e le attività comunque influenti sulla vita della comunità cittadina, al fine di salvaguardare la convivenza civile, la sicurezza dei cittadini e la più ampia fruibilità dei beni comuni;
presidia il civile consorzio, attende alla tutela di un ordinato e decoroso svolgimento della vita cittadina, contribuendo alla sicurezza della popolazione ed al buon andamento della vita sociale educando alla convivenza e alla tolleranza mediante azioni volte a diffondere la cultura della legalità e lo sviluppo di una coscienza civile; essa attende, altresì, alla tutela del demanio comunale; 
Il Regolamento di Polizia Urbana finora in vigore era stato approvato con Delibera consigliare n.28604/84 e il tempo trascorso ha determinato la necessità di adeguare lo strumento normativo alle diverse esigenze della città intese non solo come previsione di norme nuove che nel comune sentire abbiano assunto la necessità di essere vietate e sanzionate, ma anche come eliminazione di norme che sono state via via contemplate da altre leggi o dai molteplici regolamenti comunali che, nel tempo, hanno disciplinato singole materie già contenute in quello di Polizia Urbana;
- L’iter del Regolamento
Il cronoprogramma presentato inizialmente e che mirava all’approvazione del regolamento entro il 2011, ha subito alcune modifiche giustificate dalla volontà di totale condivisione del testo con la cittadinanza che si esprime attraverso le proprie rappresentanze consiliari e circoscrizionali. 
- Cosa Cambia
Sostanziale snellimento del testo: da 90 articoli si passa a 45, grazie all’eliminazione di molte norme già collocate in altri regolamento comunali o leggi nazionali e regionali.
Particolare attenzione è stata dedicata alla sicurezza delle persone - sgombero neve e ghiaccio -; al decoro - imbrattamento dei muri, mostra delle vetrine, coinvolgimento dei cittadini nella pulizia dei luoghi privati ecc. 
Alcune novità introdotte: art.5 co.3 uso dei barbecue; art.14 co.3 scolo in strada dei condizionatori; art.20 sosta abbandono di velocipedi in luoghi non contemplati dal cds.; art.21 commi 2 manutenzione infissi e decoro dei fabbricati; art 22 pulizia degli edifici imbrattati a carico dei trasgressori; art.24 co.2 articolo totalmente riformulato relativamente agli obblighi di pulizia a carico dei privati; art.25 decoro delle vetrine; art.27 distribuzione dei volantini; art.32 divieto di campeggio; art.36 adeguamento delle attività rumorose agli orari della legge e delibera di giunta regionale; art.39 rispetto al quale si veda anche l’opposta previsione contenuta nel nuovo regolamento del commercio sulle aree pubbliche; art.40 esposizione esterna della merce; art. 44 istituto della diffida a carico della P.M.

Consulta il testo del 
regolamento di polizia urbana.doc 

 


Tags

NOTIZIE