Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Un Natale green e a prova di ...rifiuti

Un Natale green e a prova di ...rifiuti


Bastano alcune semplici attenzioni per trasformare un regalo ricevuto in una buona
pratica per l’ambiente. Ecco qualche consiglio all’insegna della sostenibilità

Carta colorata, fiocchi, cartoncini e involucri di ogni tipo: a Natale, come ogni anno, sotto
l’albero arrivano i regali e, con loro, anche tanti rifiuti. Ovviamente, non vanno cestinati tutti insieme: per fare un dono all’ambiente e vivere un Natale “green” e più ecologico, vanno conferiti in maniera corretta, stando attenti a riconoscere i diversi materiali. Per questo, è importante seguire alcune regole di seguito riepilogate.

Imballaggi voluminosi in cartone
Devono essere ridotti di volume e gettati insieme alla carta. Gli imballaggi in plastica o
polistirolo vanno invece inseriti nei contenitori della plastica: se grossi, la destinazione
è la stazione ecologica del proprio comune. Nel caso siano sporchi, vanno insieme
all’indifferenziato.

Carta regalo
Se argentata, va nell’indifferenziato così come i nastri che decorano i pacchi dono.

Vetro
Si può riciclare all’infinito: le bottiglie, dopo il brindisi, vanno conferite negli appositi
contenitori.

Luci di Natale
Se non più utilizzabili, diventano Raee (Rifiuti da Apparecchiature elettriche ed elettroniche)
e devono essere portate alle stazioni ecologiche.

Alberi di Natale
Quelli senza radici, non più trapiantabili, possono essere trasformati in ottimo fertilizzante
da riutilizzare in agricoltura. Hera invita i cittadini a conferirli presso la stazione ecologica
del proprio Comune. E’ possibile anche chiederne il ritiro gratuito a domicilio chiamando
il numero verde 800.999.500. In ogni caso, è indispensabile evitare che finiscano nei
cassonetti dell'indifferenziato o, addirittura, ammassati vicino ai contenitori per la raccolta
dei rifiuti. Gli alberi di Natale sintetici, se non più utilizzabili, vanno portati alla stazione
ecologica.

Tags

Scienza Natura Storia e Salute