Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara Comacchio. Ruba al Bennet e scappa abbandonando il bottino, arrestato dai Carabinieri

 Continua incessante l’impegno dell’Arma di Comacchio per assicurare il controllo del territorio e contrastare i fenomeni di micro criminalità, con particolare riferimento ai reati predatori.

Sono due gli arresti di ieri pomeriggio.

L’arresto operato dai Carabinieri di Lagosanto è avvenuto ieri pomeriggio quando i militari  sono intervenuti a seguito diuna  segnalazione da parte degli addetti del Bennet: un uom,o dopo aver fatto scattare il sistema antitaccheggio, si era dato a precipitosa fuga abbandonando sul posto circa €90 di merce di vario genere. Il giovane, inoltre, durante la fuga si era liberato di alcuni capi di biancheria intima asportati precedentemente dallo stesso supermercato. Le immediate ricerche del soggetto hanno permesso ai CC di localizzarlo sulla Romea con direzione Ravenna. Bloccato ed accompagnato in Caserma a Cosacchio, è stato riconosciuto dagli addetti quale autore del furto perpetrato precedentemente. L’uomo è successivamente identificato in B.I.C. 43enne residente a Ravenna, località Lido di Savio.

E’ stato dichiarato in arresto per furto aggravato; la  merce è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Il secondo arresto, operato dai CC di Mesola, nel pomeriggio di ieri.

A finire in manette è F.S. 38 enne con precedenti penali. L’uomo deve scontare 6 mesi di reclusione per diverse violazioni a fogli di via a cui era sottoposto ed a violazioni al codice della strada.

Tutti gli arrestati, espletate le formalità di rito, su dispsosizione del magistrato di turno, sono stati associati alla Casa Circondariale di Ferrara a disposizione dell’A.G. 


Tags

NOTIZIE