Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara L'onda di piena attesa per venerdì mattina a Pontelagoscuro

 Criticità moderata è attesa per il pomeriggio di giovedì e la mattinata di venerdì, quando l’onda della piena, dovuta alle piogge dei giorni scorsi, raggiungerà il territorio di Pontelagoscuro. 

La Protezione civile della Provincia, in continuo contatto con Prefettura, Aipo, Protezione civile regionale e i Comuni del territorio, dà un aggiornamento sulla situazione del fiume Po.

Con un’ordinanza il sindaco di Ariano Polesine, sentitosi con il collega di Goro, ha disposto la chiusura al transito sul ponte di barche a Gorino.

Nella notte di oggi – mercoledì 9 novembre – la piena del Po è attesa a Boretto (Reggio Emilia), con un livello definito di “criticità moderata”, equivalente al livello due.

Livello che è previsto sarà leggermente superato quando alla volta di giovedì, nel corso della mattinata, l’ondata transiterà all’altezza di Pontelagoscuro, mentre il colmo (cioè il punto più alto) vi giungerà venerdì mattina. Anche in questo caso con lo stesso livello di pericolosità. 

Valori che stanno orientando in queste ore la Protezione civile dell’Emilia Romagna a diramare su Ferrara lo stato di preallarme (livello due), atteso nel pomeriggio di oggi.

Un grado di pericolosità, quindi, giudicato ordinario per una piena che si presenta però lunga, al punto da richiedere almeno 36 – 48 ore per il suo completo deflusso in mare. 

Le condizioni meteo sulla costa per le giornate di sabato 12 e domenica 13 novembre, con il mare leggermente mosso, potrebbero contribuire a ritardare il deflusso della piena in mare.

Tutto il personale – Protezione civile, tecnico e volontario – di Provincia, Prefettura, Aipo e Comuni, è in ogni caso pronto ad entrare in azione, qualora ne venisse riscontrata la necessità. 

“Per il momento – tranquillizza l’assessore provinciale alla Protezione civile Tonino Zanni – non c’è motivo di particolare preoccupazione, in quanto siamo di fronte ad un’ondata di piena che in sede tecnica viene definita ordinaria e che già negli ultimi anni si è verificata, senza richiedere particolari misure e, soprattutto, senza creare danni, né disagi, a persone e cose e attività. Ciò non toglie – aggiunge – che continuiamo a tenere sotto costante osservazione l’evolversi della situazione, in stretta collaborazione con tutte le autorità competenti”.

Sulla base delle valutazioni previsionali effettuate da AIPO e dal Centro Funzionale ARPA-SIMC si prevede il superamento del secondo livello (h=1,30 m) alla sezione di Pontelagoscuro nel pomeriggio di giovedì 10 novembre 2011. Il transito del colmo di piena nella stessa sezione è previsto nella mattinata di venerdì 11 novembre 2011, con un livello idrometrico stimato tra 1,40 e 1,50 metri. Dato il volume elevato della piena, i livelli idrometrici si protrarranno per almeno 24 ore al di sopra del secondo livello".

>> DOCUMENTAZIONE:
allerta_068_2011.pdf


Tags

NOTIZIE