Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara "A come acqua", le scuole alla centrale di potabilizzazione

 Le scuole, questa mattina, hanno visitato la centrale di potabilizzazione di Pontelagoscuro, che nel 2010 ha fornito oltre 20.000.000 metri cubi di acqua pura da bere ad oltre 250.000 abitanti del territorio ferrarese.

Hera ha aperto i cancelli della centrale di potabilizzazione nella ‘Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile’

 Una vera e propria ‘Fabbrica dell’acqua’, con una potenzialità produttiva di 1.450 litri al secondo immessi in rete. 

E’ questa la centrale di potabilizzazione di Pontelagoscuro, che oggi le scuole hanno potuto visitare nell’ambito di ‘A come acqua’, la settimana di educazione allo sviluppo sostenibile voluta dalla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco ed iniziata oggi. 

I ragazzi di alcune classi quinte dell’Istituto tecnico ‘Copernico-Carpeggiani’ di Ferrara, accompagnati dai propri insegnanti ed accolti da Francesca Borea, di ATO6, e Francesco Maffini, Responsabile Impianti Acqua, hanno così potuto vedere e toccare con mano ciò che si nasconde dietro semplici gesti quotidiani, come aprire un rubinetto per bere o per lavarsi. 

Durante la loro visita i ragazzi hanno potuto vedere bacini di lagunaggio, in grado di  garantire per tre giorni l’approvvigionamento a tutto il bacino d’utenza servito da Hera, i serbatoi in cui l’acqua è sottoposta ad ozonizzazione, le immense cisterne per la filtrazione con i carboni attivi, le grandi vasche seminterrate per lo stoccaggio dell’acqua potabile e, infine, gli impianti che immettono il cloro nell’acqua, prima della sua immissione in rete, per proteggerla da eventuali successive contaminazioni batteriche durante il suo viaggio verso i nostri rubinetti. 

Ai giovani ospiti sono stati donati una borraccia, da riempire con acqua di rete e portare sempre con sé, e l’opuscolo “In buone acque”. Si tratta di un report annuale sulla qualità dell’acqua potabile distribuita da Hera a circa tre milioni di cittadini, che ha l’obiettivo di rendere accessibili ad un ampio pubblico i dati relativi alle attività svolte e i risultati raggiunti dal Gruppo per garantire la qualità della risorsa immessa nelle reti.

Il report è consultabile sul sito Hera, all’indirizzo www.gruppohera.it/


NOTIZIE