Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Montegridolfo (Rimini)

  Montegridolfo

L’etimologia del nome deriva da Hrodulfus o Ridulfus che ha probabilmente modificato l’originaria parola latina Reduvius, che significa cespuglioso, sterposo, richiamandone le caratteristiche del luogo. 

Nel XIII secolo venne scelto a dimora dalla nobile famiglia toscana dei Filippi,  che cambiò il proprio nome con quello del luogo, adottando lo stemma costituito da un ulivo verde, in relazione alla preminente coltura de territorio.

Il castello è stato per secoli  oggetto di contesa a causa della sua posizione strategica tra la famiglia dei Malatesta di Rimini e quella dei Montefeltro di Urbino. Dopo numerosi scontri la città di Montegridolfo finì nelle mani dei signori di Rimini rimanendovi fino al 1500.

Con la caduta dei Malatesta, il borgo passò prima ai veneziani e quindi alla Chiesa.

LUOGHI DA VISITARE

Uno dei borghi medioevali meglio conservati dell'entroterra romagnolo, sorge su di una collina, racchiuso da alte mura con una sola porta a forma di arco come accesso al paese; all’interno vi sono strette vie su cui si affacciano i principali edifici, i palazzi e le chiese. Si consiglia di visitare Il Castello Malatestiano (XIV sec.), oggi sede del Municipio, che ha conservato il suo aspetto originario,e sembra dominare il resto del territorio. Palazzo Viviani,  attualmente è diventato un magnifico albergo –ristorante che sorge sui resti della Rocca.

Al centro del borgo si trova la trecentesca Chiesa di San Rocco, antica cappella del castello, verso valle, a circa un chilometro da Montegridolfo sorge un altro importante luogo di culto la Chiesa di San Pietro, ricostruita nel 1929 sulle rovine di un precedente edificio romanico; che conserva un affresco di grande valore del XV sec. Il Museo della Linea gotica di Montegridolfo si trova fuori delle mura in un edificio che assomiglia ad un bunker. Ospita oggetti, fotografie e documenti della seconda guerra mondiale.

I PIATTI TIPICI

I gustosi piatti della tradizione romagnola: salumi, formaggi, tagliatelle al ragù e ai funghi, strozzapreti pasticciati, agnello, coniglio e piccione al forno,

Il Sangiovese di Romagna e il Trebbiano sono i vini che  si abbinano con i sapori della collina.

EVENTI

Nel borgo medievale vengono organizzati eventi legati alla cultura ed alle tradizioni popolari;così lungo i viottoli si possono ammirare gli artigiani esperti in mestieri ormai dimenticati, mentre le piazzette si trasformano in magici palcoscenici che danno luogo a rievocazioni storiche, giochi medievali ed eventi teatrali.

Processione in costume del Venerdì Santo che da circa un ventennio impegna il corteo di figuranti in costume d’epoca, che parte dalla Chiesa di San Rocco e termina nella piazza grande, distribuendosi nelle vie del borgo storico.

La manifestazione Olio Novello in Tavola di Montegridolfo si tiene la 2° domenica di dicembre, e consiste nella premiazione dei migliori oli d'annata. Nel borgo sono presenti stand gastronomici ed espositori che permettono di assaggiare olio ed olive.

Un Castello di voci rassegna musicale con artisti affermati che si svolge tra luglio e agosto. Vi partecipano prestigiosi nomi del mondo della lirica. Si tengono concerti strumentali di musica classica e moderna.

COME ARRIVARE

- In Auto:  tramite l’autostrada A 14, uscire a Cattolica o a Pesaro.

- In Aereo: Aeroporto di Rimini ed Ancona


- In Treno: stazioni ferroviarie di Cattolica e Pesaro 


Tags

Viaggi e Gastronomia