Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara Firmato dal sindaco Tagliani il patto contro lo spreco

 Firmato dal sindaco Tagliani il patto contro lo spreco


Nell’ambito del Festival di Internazionale a Ferrara 2011, il Comune di Ferrara ha aderito alla iniziativa “Un anno contro lo spreco”, promossa dal Last Minute Market del Prof Andrea Segrè a livello europeo. Nel cortile del Castello estense il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore comunale Rossella Zadro e il prof. Andrea Segrè, hanno tenuto venerdì scorso (30set11) una tavola rotonda sul tema dello spreco alimentare e di come contrastarlo. E' stata quindi firmata congiuntamente la Dichiarazione contro lo Spreco Alimentare, un documento che ha lo scopo di sensibilizzare e attivare le istituzioni europee affinchè la lotta allo spreco diventi una priorità nell’agenda della Commissione e venga ridotto del 50% entro il 2025. Nel 2012 il contenuto della Dichiarazione verrà rinnovato con una integrazione relativa al contrasto agli sprechi d’acqua.
"L’iniziativa trova le sue origini - ha detto il prof. Segrè - nell'ottobre 2010 quando Last Minute Market, nell'ambito del progetto 'Un anno contro lo spreco', ha organizzato una conferenza dal titolo 'Transforming Food Waste into a Resource' al Parlamento Europeo di Bruxelles. La conferenza, sponsorizzata e patrocinata dalla Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, ha visto la partecipazione di accademici, parlamentari europei, membri della società civile e di organizzazioni non governative. Al termine della conferenza è stata presentata la Dichiarazione Congiunta contro lo Spreco Alimentare".
Il sindaco di Ferrara ha sottolineato "quanto la nostra città sia sensibile ai temi della sostenibilità e come da tempo si sia attivata per produrre buone pratiche e politiche che riconoscano alla base il rispetto per l’ambiente, l’uguaglianza sociale e l’attenzione per le categorie più fragili, nonché per contrastare lo spreco che oramai è un dovere dei nostri tempi".
L’assessore comunale Rossella Zadro - che da tempo segue il progetto - nel corso dell'incontro di venerdì ha spiegato da dove origina Last Minute Market a Ferrara e quali sono stati i risultati ottenuti fino ad oggi, inquadrando i benefici ambientali, sociali, economici prodotti attraverso l'illustrazione di specifici indicatori (vedi documentazione).

DOCUMENTAZIONE:
>>
dati_recupero_e_stime_comune_fe_30set11.doc

>>
dichiarazione_congiunta_contro_spreco_alimentare.pdf; joint_declaration_final.pdf

Attualmente il LMM sta allargando la schiera dei soggetti che "donano" (grande e piccola distribuzione, mense aziendali), e che "ricevono" (associazioni di volontariato che assistono persone in situazione di necessità). Si è parlato anche del progetto “Ancora Utili” per il recupero dei farmaci, molto attivo e presente in città.

[nella foto: il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani con Andrea Segré, preside della Facoltá di agraria università di Bologna e presidente Last Minute Market, all'incontro nel cortile del Castello Estense "Un anno contro lo spreco 2011" - venerdì 30 settembre] 


Tags

NOTIZIE