Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara Partito il "RemTech 2011", salone delle bonifiche dei siti contaminati

Aperto il RemTech 2011 sotto il segno del Ministero dell’Ambiente, di Saipem-Eni e di Syndial-Eni 

Marco Lupo, Gaetano Pecorella, Alberto Chiarini e Paolo Carrera protagonisti della sessione inaugurale di RemTech 2011, il quinto Salone sulle bonifiche dei siti contaminati e sulla riqualificazione del territorio, in programma alla Fiera di Ferrara fino al 30 settembre.

 Il Salone più specializzato in Italia sul tema delle bonifiche dei siti contaminati e sulla riqualificazione territoriale è stato oggi inaugurato con la sessione “Opportunità e vincoli nelle bonifiche di siti contaminati in Italia”, che ha coinvolto Marco Lupo, Direttore Generale della Direzione per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alberto Chiarini, Amministratore Delegato di Syndial-Eni, e Paolo Carrera, Vice Presidente della Engineering & Construction Business Unit, Renewable & Environment Commercial di Saipem-Eni.

Il Ministero dell’Ambiente, che figura tra i patrocinatori del RemTech, è stato rappresentato anche dall’on. Gaetano Pecorella, Presidente della Commissione bicamerale d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, intervenuto alla tavola rotonda “Le bonifiche: da emergenza legale a opportunità per l’economia”.

 

Sin dall’apertura, il RemTech conferma, dunque, la propria vocazione di luogo in cui le istituzioni, le aziende, le associazioni nazionali di categoria, il mondo dell’università dialogano, si confrontano e collaborano ai più alti livelli, dando vita a una vera e propria comunità delle bonifiche.

incrementare la partecipazione ai tavoli di discussione da parte di istituzioni, industrie, operatori e associazioni, buyer, imprese del settore immobiliare e ricercatori, attraverso una vasta esposizione e percorsi congressuali di alto profilo. 

La giornata di domani sarà dedicata al settore petrolifero, delle raffinerie e della bonifica dei siti di distribuzione del carburante. Le sessioni, organizzate in collaborazione con Unione Petrolifera, vedranno la partecipazione di alcune tra le principali compagnie petrolifere mondiali.

Sempre per domani è prevista anche una sessione-dibattito nell’ambito del Focus Industria, che focalizzerà argomenti, quali il risk management, la responsabilità e le contaminazioni.

Da segnalare anche il convegno su “Dragaggio, gestione e riuso dei sedimenti”, con l’intervento di Claudio Miccoli, Dirigente del Servizio Tecnico Bacino di Romagna della Regione Emilia-Romagna, che parlerà del progetto di risanamento della laguna a Valle Piombone (Ravenna).


Tags

NOTIZIE