Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Pistoia Fumavano al parco con l'erba fatta in "casa"

 FUMANO AL PARCO CON L’ERBA FATTA IN “CASA”.

ARRESTATO “COLTIVATORE” 19ENNE

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Pistoia, nell’ambito dei normali servizi di controllo del territorio e quelli finalizzati alla repressione dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto, un giovane italiano, 19enne, pregiudicato, per coltivazione e detenzione al fine di spaccio di ingente quantità di stupefacenti.

Nelle prime ore di venerdì scorso, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile notava un gruppo di nove giovani sdraiati nel parco “Rana”. I militari, insospettiti dall’insolito orario e dal numero del gruppo, decidevano di procedere al controllo. Alcuni di questi risultavano avere precedenti per possesso di sostanze stupefacenti, inoltre, nelle loro vicinanze, i Carabinieri notavano cartine e mozziconi di “spinelli” già consumati, e, a qualche metro dal gruppo, una bottiglia di plastica, con inserita una cannuccia in metallo, manufatto utilizzato per inalare stupefacenti.

La presenza di questi elementi lasciava capire in maniera chiara che si fosse fatto uso di stupefacenti. La successiva perquisizione personale permetteva di ritrovare, nel portafogli di P.M. un sacchetto a chiusura ermetica contenente 6 grammi di marijuana

Si continuavano quindi gli accertamenti con la perquisizione domiciliare nell’abitazione di P.M., che cercava in tutti i modi di sviare gli investigatori sulla casa effettivamente abitata. Infatti, immediatamente dichiarava di abitare a Firenze e non più all’indirizzo di Pistoia. Vista la sua continua reticenza ed il suo estremo nervosismo, ai militari non restava altro che raggiungere il condominio pistoiese e provare le chiavi trovate in suo possesso in tutte le porte. Giunti al quinto ed ultimo piano, finalmente le chiavi aprivano una porta, ove, all’interno si trovava il padre dell’indagato. L’accurata perquisizione permetteva di scovare, nella camera di P.M., circa 500 grammi di Marijuana, contenuta in diverse scatole di legno ed involucri di cellophane, 25 semi della stessa pianta, una lampada per la coltivazione casalinga e un’interessante guida per la coltivazione, edita in Olanda ma in lingua italiana. Inoltre, sul terrazzo della camera c’erano molti vasi di terra.

A questo punto, il giovane non poteva che essere dichiarato in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Pistoia.
 

Tags

NOTIZIE