Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara I complimenti della Provincia alla campionessa di tiro con l'arco

 La campionessa di tiro con l’arco Marcella Tonioli ricevuta in Castello Estense dalla presidente della Provincia 

È arrivata puntuale alle 12 e ad attenderla c’era la presidente della Provincia Marcella Zappaterra.

Marcella Tonioli, 25 anni, fresca vincitrice lo scorso 6 luglio della coppa del mondo nella specialità di tiro con l’arco compound (lo chiamano in gergo l’arco con le carrucole), vinta nella gara di singolo negli Usa, è salita in Castello Estense accompagnata dal padre, Eugenio Tonioli, e dal vicepresidente del comitato Fitarco dell’Emilia-Romagna, Marco Gennari.

Un piatto in ceramica graffita ferrarese con sopra raffigurato un tiratore con l’arco e dietro la dedica: “Grazie Marcella perché con le tue vittorie porti Ferrara e l’Italia nel mondo”, è stato il regalo che la Zappaterra ha donato all’atleta azzurra, tra l’altro originaria di Gambulaga esattamente come la presidente.

Tutto inizia otto anni fa per la Tonioli, quando assiste ad una gara di tiro con l’arco ed è subito amore a prima vista. Poi vengono gli anni dell’apprendimento della tecnica, fondamentali dice l’arciera, sotto la scrupolosa direzione del suo maestro Giorgio Poggi.

Nel 2011 l’esplosione dell’atleta e una sequenza impressionante di affermazioni, sia in ambito nazionale che internazionale.

Il 5 marzo vince il campionato italiano, il 26 marzo gli europei al chiuso, il 9 luglio i mondiali di Torino per squadra mista e il 6 agosto il trionfo dell’individuale in coppa del mondo disputata negli Usa.

Le cose non sono cominciate bene per lei nella competizione oltre oceano: solo sesta in qualifica. Poi, addirittura, rischia l’eliminazione al primo scontro diretto. In finale contro l’atleta di casa parte bene con 6 centri di vantaggio. Ma poi l’avversaria si rifà sotto e alla fine c’è bisogno dello spareggio per Marcella per vincere l’ultima gara con il punteggio di 10 a 9.

La Tonioli – come ha ricordato Marcella Zappaterra – lavora con contratto precario come tecnico informatico in uno zuccherificio ed è già in partenza per i prossimi impegni sportivi.

Dal 3 all’11 settembre sarà infatti a Shanghai per l’ultima tappa della World Cup, che al momento la vede in classifica al quarto posto. La finale si giocherà a Istanbul i giorni 24 e 25 settembre.

All’incontro hanno presenziato anche l’assessore provinciale al Turismo e Sport, Davide Bellotti, e la presidente del comitato provinciale del Coni, Luciana Pareschi.


Tags

NOTIZIE