Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Risotto al gorgonzola, pere e noci

Risotto al gorgonzola, pere e noci

Il risotto con gorgonzola, pere e noci è un raffinatissimo e consistente primo piatto, adatto ad essere servito in occasioni particolari. 

In questo risotto, il sapore deciso del gorgonzola è ingentilito dalla morbida e succosa polpa delle pere, ed arricchito da croccante granella di noci.

Occorrente per 4 persone:

300gr di riso paraboiled, sale e pepe, 100 gr di gorgonzola dolce, burro, 2 pere Williams, alloro, 1 sedano, 1 carota, 2 cipolline di scalogno, 1 spcchio di aglio, 1 bicchiere di vino bianco, mezza pentola di brodo vegetale, 40 gr di gherigli di noce.

Come prima cosa seguo il consiglio dello Chef della Brasserie Les Halles, Anthony Bourdain, e quindi faccio bollire il vino a foco lento per far evaporare l’alcool contenuto nel vino, per evitare la punta di acido che l’alcool lascerebbe nella cottura del risotto.

Affettare sedano, carota, scalogno (più dolce e delicato della cipolla), aglio, alloro e creare un gustoso soffritto, a fiamma bassa, in una casseruola con un’abbondante noce di burro. Contemporaneamente far bollire il brodo vegetale.


A soffritto dorato, versare un primo goccio di vino bianco senz’alcool e una volta evaporato versare nella stessa casseruola il riso, per farlo tostare. La tostatura deve durare massimo due minuti preoccupandosi sempre di mescolare e di far tostare tutto il riso.


Tagliare in pezzi abbondanti il gorgonzola e sminuzzare le pere. Versare il brodo sul riso fino a coprirlo e mescolare sempre nello stesso senso aggiungendo se occorre altro brodo, un pizzico di sale ed eventualmente una noce di burro.

Dopo 10-12 minuti, assorbito tutto il brodo, spegnere la fiamma e lasciar finire la cottura. Infine unire il gorgonzola fino a farlo amalgamare completamente con un po’ di parmigiano grattugiato, curatevi di aggiungere alla fine le fettine di pere (per non farle annerire). Dopo un’ultima mescolata servire su piatti piani e ampi, decorando con una spruzzata di prezzemolo, un pezzettino di gorgonzola e una fettina di pera.

Le foto sono di Giallozafferano


Viaggi e Gastronomia