Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Relazioni extraconiugali genetiche

Relazioni extraconiugali genetiche.

di Stefania Sala

Le relazioni extraconiugali possono diventare colpa del dna.

Almeno in parte e per qualcuno.

Esiste un gene che agisce sulla vasopressina, un ormone di cruciale importanza nel processo di attaccamento sentimentale tra un uomo e una donna. Questo è quanto dichiarato da un gruppo di scienziati dell'Istituto Karolinska di Stoccolma.

Lo studio é pubblicato sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences.

Dopo avere esaminato più di duemila persone, i ricercatori hanno verificato che gli uomini in possesso del gene restano scapoli ed hanno più probabilità di iniziare relazioni extraconiugali più facilmente degli altri, con conseguenti problemi matrimoniali e di divorzio. Gli uomini che possiedono due copie del gene, hanno avuto il doppio delle crisi matrimoniali rispetto agli uomini che non lo possiedono.

Hasse Walum, autore della ricerca sostiene che :

< Esistono molte ragioni per cui un uomo inizia una relazione extraconiugale ma è la prima volta che una variante genetica viene associata al modo in cui gli uomini si legano a una donna>.

Altri studi meno recenti, del St. Thomas Hospital di Londra, avevano già suggerito che perfino l'infedeltà femminile ha una percentuale di base genetica.

Gli effetti del gene sono stati sperimentati su due tipi di piccoli roditori della famiglia dei criceti : l’arvicola della prateria e l’arvicola comune. La prima è monogama: il suo legame con il maschio dura per tutta una vita; se uno dei due muore, l'altro resta celibe per sempre. L'arvicola comune è invece molto promiscua. Secondo gli scienziati nel cervello dell'arvicola della prateria maschio esiste una dose di vasopressina molto più alta dell'arvicola comune. Dopo avere in questi esemplari aumentato il livello di vasopressina, i ricercatori hanno assistito ad cambiamento: i criceti che amavano la promiscuità sono diventati di colpo fedeli.

Diverrebbe così possibile "curare" il gene colpevole di suscitare tanta tortura nelle coppie, modificandolo in modo da bloccarne l’ effetto. Almeno in teoria. Chissà che un giorno non si possa passare da prove di laboratorio su piccoli roditori , agli impenitenti e agguerriti seduttori di tutto il mondo.


NOTIZIE