Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Paestum (Salerno)

 

Paestum , l’antica Poseidonia, chiamata così in onore del Dio del mare, è tra le più belle città della Magna Grecia, un ambiente vivo di colori , profumi, luci e ombre che affascina il visitatore creando stupore e incanto.

La sua particolare posizione geografica, le permette di dominare la piana dei templi di Paestum, offrendo un'ottima vista panoramica di tutto il golfo di Salerno.

Il mare, la vegetazione tipicamente mediterranea, le tradizioni e la cultura fanno di questi posti le mete ideali per interessanti escursioni.

 LUOGHI DA VISITARE

 Si consiglia di visitare l'intera area archeologica iniziando dal Santuario di Hera , eretto nel VI secolo a.C.,  il Tempio di Cerere o di Atene, che sorge nel punto più alto della città, diviso dalla Basilica e dal Tempio di Nettuno,la Cinta Muraria di Paestum lunga cinque chilometri , che assume la forma geometrica di un pentagono o trapezio rettangolo con la punta del lato minore rivolta verso la costa, l'Anfiteatro, costruzione di origine romana, che nasce come edificio destinato ad accogliere i combattimenti tra i gladiatori, il Foro, circondato da portici di ordine dorico, uno dei più antichi fori dell'epoca romana, si raggiunge percorrendola Via Sacra (lunga 12 km)), la Tomba del Tuffatore, rappresenta una tomba del tutto straordinaria visto che le decorazioni sono tutte concepite in funzione del defunto, questo si deve essenzialmente dall'avvicinarsi dei Lucani ai Greci nel governo della città verso il IV secolo a.C., i quali oltre a modificare le strutture politiche del territorio, portarono cambiamenti anche nei gusti estetici, Madonna Del Granato edificato intorno al XII secolo è tuttora meta di numerosi pellegrini provenienti non solo dal Cilento, ma anche da  numerosi capoluoghi della Campania ,dalla quale si può ammirare un magnifico panorama, la Chiesa di S. Pietro Apostolo, chiamata un tempo Chiesa della Confraternita del Rosario.

Parco Nazionale del Cilento, secondo parco in Italia per dimensioni, che si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dell'appennino campano - lucano.

Il Parco del Cilento e del Vallo di Diano, patrimonio mondiale dell'UNESCO, è il risultato dell'opera combinata della Natura e dell'Uomo e  rientra nella categoria dei paesaggi evolutivi (Beni Misti),essendo il risultato di eventi storici, sociali, economici, artistici e spirituali..

Il territorio fonde popoli e civiltà diverse e ne conserva le tracce evidenti nei suoi caratteri distintivi: la Natura, il Patrimonio Culturale, Archeologico, Architettonico, l'Assetto Territoriale intriso di elementi medioevali, il mondo vivo delle Tradizioni. Il Parco,contiene habitat naturali tra i più rappresentativi per la conservazione in "situ" della diversità biologica e per la sopravvivenza di specie animali minacciate, come la Lontra, e specie vegetali uniche, come la Primula palinuri.

PRODOTTI TIPICI

Per quanto riguarda la gastronomia i prodotti tipici sono la Mozzarella di bufala, prodotto DOP (Denominazione di Origine Protetta, il Carciofo Tondo Di Paestum , l'olio extra vergine d'oliva del Cilento,  e i fichi del Cilento.

Per quanto concerne i vini tipici di questa zona si possono ricordare tra i rossi dal sapore robusto e aromatico con un ottimo retrogusto: il Primitivo, l'Aglianico, il Piedirosso; tra i vini bianchi secco o leggero dal gusto fruttato troviamo le uve del Greco, della Malvasia, del Trebbiano, del Faiano. Inoltre, le vigne della Piana del Paestum ha ottenuto il Marchio di riconoscimento I.G.T (Indicazione Geografica Tipica).

 EVENTI CULTURALI E SAGRE

 CAPACCIO - PAESTUM: Manifestazioni e Sagre


GENNAIO:
- Concerti di Capodanno e dell'Epifania;

FEBBRAIO:
- Carnevale di Paestum, sfilata dei carri allegorici;

MARZO:
- Festa della SS. Annunziata. Fiera-Mercato;
- "Expo Primavera" Fiera campionaria Città di Capaccio-Paestum;

APRILE 25/ 1° MAGGIO:
- Festa di Primavera e del carciofo di Paestum;

MAGGIO 1:
- Maratona di Solidarietà. Lungomare S. Marco ore 10.

MAGGIO 2:
- Festa della Madonna del Granato, pellegrinaggioal Santuario;

MAGGIO 12:
- Cronoscalata automobilistica Paestum-Capaccio;

GIUGNO (3° DECADE):
- Concorso ippico Nazionale "Paestum";
- Raduno parapendio, Paracadutismo "Trofeo dei Templi";

LUGLIO:
- "Premio Charlot" - Festival del Cabaret, zona archeologica;
- Mostre d'arte a Paestum;

AGOSTO:
- Stagione di prosa musica e danza, zona archeologica;
- Concerto di S. Lorenzo a Capaccio;
- Vari spettacoli musicali di Star Nazionali, zona archeologica;
- Sagre dei prodotti tipici cilentani, nei paesi limitrofi;

SETTEMBRE - OTTOBRE:
- Sagre dei prodotti tipici cilentani, nei paesi limitrofi;
- Autunno musicale a Capaccio-Paestum;

DICEMBRE:
- Concerti nelle chiese antiche;

COME  ARRIVARCI

In Auto : Situata nella parte più orientale del golfo di Salerno è raggiungibile percorrendo l'autostrada A3,

In Treno : La stazione FS più vicina è quella di Paestum, sulla linea Roma-Reggio Calabria,

In Aereo:
Aeroporto Internazionale di Napoli .

 

Di Federica Tani - Foto: Tempio di Posidone di Peter Shule su licenza Creative Commons


Tags

Viaggi e Gastronomia