Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara Poggio Renatico Open Day alla centrale

 OPEN DAY ALLA CENTRALE DI POGGIO RENATICO


Oggi (mercoledì 18) Snam Rete Gas aprirà le porte della Centrale di compressione di Poggio Renatico per un Open Day rivolto a sessanta studenti delle tre classi prime della scuola media G. Bentivoglio. L’iniziativa costituirà un’occasione per gli studenti per comprendere da vicino il funzionamento dell’impianto, le sue tecnologie, l’attenzione verso la sicurezza e la sostenibilità ambientale.

Nel corso della visita, i tecnici Snam Rete Gas illustreranno il funzionamento della struttura e risponderanno alle domande dei giovani ospiti, che saranno accompagnati dagli insegnanti. L’Open Day fa parte di una serie di iniziative programmate da Snam Rete Gas nell’ambito di un percorso conoscitivo delle infrastrutture energetiche che proseguirà per tutto il biennio 2011-2012. In particolare, le occasioni di incontro con le scuole rappresentano un importante appuntamento per affrontare argomenti di educazione ambientale, quali l’energia e le fonti energetiche, il gas naturale e il suo utilizzo in rapporto con l’ambiente, tematiche che possono costituire degli spunti e degli stimoli nell’ambito dello sviluppo dei programmi didattici scolastici.

La Centrale di compressione di Poggio Renatico è entrata in esercizio a fine 2008. Dovendo far fronte a prelievi di gas variabili per ragioni climatiche e commerciali, questi impianti - collocati lungo la rete nazionale dei gasdotti - hanno lo scopo di regolare la pressione del gas nelle condotte al fine di assicurare che il flusso del gas soddisfi il fabbisogno. Nell’impianto sono installate tre turbine a gas a bassa emissione che azionano dei compressori; come combustibile viene utilizzato lo stesso gas naturale in transito nei metanodotti. Ogni unità di compressione è alloggiata all’interno di cabinati, al fine di contenere anche le emissioni sonore.

La Centrale si divide in due aree distinte: l’area fabbricati, dove sono presenti gli uffici, la sala controllo, l’officina e altri locali tecnici, e l’area impianti, dove è ubicato il piping (ovvero le tubazioni interconnesse con la rete dei metanodotti) di centrale e di unità, i cabinati delle unità di compressione e il sistema di filtraggio del gas. La struttura è dotata di un sofisticato impianto di controllo, regolazione e protezione che garantisce le fasi di esercizio, avviamento, arresto e protezione in sicurezza della centrale la cui configurazione consente il controllo a distanza dal Centro di Dispacciamento Operativo di San Donato Milanese.


Tags

NOTIZIE