Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara Anche quest'anno Unife offre gli appuntamenti "Ecopolis"

 ECOPOLIS SBARCA A VOGHIERA 

Prosegue anche quest’anno la  collaborazione del Master Internazionale Eco-Polis con gli enti, le istituzioni e le comunità del Ferrarese.

-  Lunedì 16 maggio si svolgerà  a Voghiera, nelle sale della Delizia Estense del Belriguardo, in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il seminario dal titolo La Costruzione di un Distretto Agro-Culturale. Dialoghi e Idee sullo Sviluppo Locale”.

L’iniziativa vuole promuovere riflessioni e idee sulle modalità e le pratiche per valorizzare, culturalmente ed economicamente, le realtà produttive di piccola scala, come appunto la produzione dell’Aglio DOP di Voghiera.

A portare i saluti delle Istituzioni, la Presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, il Pro-Rettore Francesco Bernardi, il Presidente della Fondazione Navarra,  Pier Carlo Scaramagli e il Presidente del Consorzio Produttori Aglio, Alessandro Benini, , mentre gli Assessori Dante Bandiera e Ottorino Bacilieri, insieme al Sindaco Claudio Fioresi, porteranno i saluti dell’Amministrazione che ha fortemente voluto questa iniziativa.

Il caso di Voghiera rappresenta, infatti, un’importante buona pratica, un contesto nel quale  si possono far interagire gli attori che promuovono i processi locali di innovazione produttiva e di governance (Consorzio produttori Aglio, Amministrazione locale, Fondazione Navarra,Università) con le istituzioni che gestiscono la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio.

Nell’occasione   saranno presentati casi di imprenditoria giovanile e tecnologicamente avanzata (Tryeco e LandsNetwork), insieme a casi di gestione innovativa di patrimoni culturali (il Centro Studi Dante Bighi di Copparo), incrociandoli con riflessioni sul turismo nei territori minori e sulle nuove forme di cooperativismo e associazionismo. Il seminario si concludera’ con la presentazione in anteprima della ricerca svolta da Francesco Badia della Facoltà di Economia e Emanuela De Menna, della direzione di Eco-Polis, per la gestione e il monitoraggio del Sito Unesco di Ferrara e dalla presentazione delle recenti politiche di riqualificazione urbana promosse dalla Regione.

Al termine del seminario i commenti sono affidati a esperti di chiara fama, nazionale ed internazionale, come: Paolo Ceccarelli, fondatore della Facoltà di Architettura di Ferrara e oggi titolare della Cattedra Unesco in Urban and Regional Planning for Local Sustainable Development, responsabile del progetto per la conservazione dell’aasi di Jerico e del piano urbanistico della città palestinese; Danielle Mazzonis, per lungo tempo direttore di Ervet, oggi membro della Commissione Unesco italiana e consulente della Banca Interamericana di Sviluppo; Carla Di Francesco, Direttore della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici; Marco Capodaglio, da lunghi anni responsabile del Servizio Politiche Europee e Relazioni Internazionali della Regione Emilia-Romagna; Carlo Francini, responsabile dell’Ufficio Centro Storico del Comune di Firenze e della Associazione Città e Siti Unesco italiana; Lucilla Previati, da oltre dieci anni Direttore del Parco del Delta del Po,; per finire con Andrea Benini, Presidente di LegaCoop Ferrara.

- Dal 17 al 21 maggio, all’interno del Belriguardo si svolgerà il workshop del Master Eco-Polis, coordinato dal Dott. Luca Lanzoni e dalla Dott.ssa Gloria Minarelli, socio di Istituto Delta Ecologia Applicata e Presidente dell’Ordine degli Agronomi della Provincia di Ferrara, durante il quale gli allievi del corso (5 argentini, 4 brasiliani, 2 giapponesi e 7 italiani), insieme ai loro docenti, svilupperanno una serie di proposte per la creazione del Distretto Agro-Culturale, interagendo con gli imprenditori e i cittadini del piccolo centro urbano.

 - Sabato 21 maggio si terra’ la presentazione dei risultati del workshop, in occasione dell’inaugurazione dell’evento FlorAglio, a dimostrazione di come Università, impresa e istituzioni locali possono interagire e collaborare per lo sviluppo dell’economia e delle comunità locali.

 


Tags

NOTIZIE