Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara Due notti movimentate per i Carabinieri di Ferrara

 L’altra sera, i militari del Norm della Compagnia di Carabinieri di Ferrara, effettuavano un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella ormai “famigerata” zona stazione-Ortigara-Cassoli.

    Dopo una prolungata attivita’ di osservazione, procedendo lungo via Cassoli, decidono di effettuare una perquisizione personale ad un personaggio sospetto, poi identificato in T. L., 31enne, nata a Portomaggiore (Fe), già con precedenti, poichè era stata vista aggirarsi ripetutamente nella zona con fare sospetto.

Alla vista dei militari la ragazza ha subito cercato di disfarsi di un oggetto non meglio identificato, buttandolo a terra.

Si trattava di un portamonete che, recuperato nell’immediatezza dagli operanti, conteneva al suo interno  6 dosi di sostanza stupefacente, rivelatasi poi del tipo “cocaina” (peso complessivo di circa 5 grammi), nonche’ la somma in contante di circa 180 euro, quale provento dall’attivita’ illecita.

T. L. viene quindi arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e tradotta al carcere di Bologna, mentre la sostanza e il contante sono stati sequestrati.

 

Un’altra pattuglia del Norm, nella notte fra venerdi’ e sabato, interviene in via Ponte della Pace per i rilievi relativi ad un sinistro stradale con feriti.

 

I militari si trovano di fronte a due persone sanguinanti e ubriache che occupavano la vettura tamponante. 

Fanno quindi giungere sul posto un mezzo del 118 per le cure del caso.

Il passeggero si lasciò curare e, sebbene in stato di ebbrezza, si dimostrò collaborativo sia nei confronti del personale sanitario che nei confronti dei CC.

L’autista, invece, ubriaco anch’egli, da subito dava in escandescenza offendendo i militari. Quando poi e’ sopraggiunta una pattuglia della stradale in ausilio per la rilevazione etilometrica, si e’ divincolato e ha tentato di scappare.

Uno dei Carabinieri dell’equipaggio, nel tentativo di fermarlo viene letteralmente travolto dal soggetto che lo fa sbattere violentemente a terra rovinadnogli sopra. Raggiunto dagli altri, sempre opponendo resistenza con calci e spinte, viene finalmente bloccato e quindi portato in caserma.

Viene identificato in C. V., nato in Moldavia il 03.01.1970, residente a Ferrara, disoccupato e pregiudicato, a conclusioni degli accertamenti e datone notizia al magistrato di turno, veniva tratto in arresto per:

- art. 337 cp “resistenza a p.u.”

- art. 582 cp “lesioni personali”

- d. lvo  30/04/1992 n. 285 c.d.s. - art. 186 comma 2 e 7 “guida in stato di ebbrezza-rifiuto di sottoporsi all’accertamento

Al termine dell’ennesima “lunga” e movimentata notte per il Norm , l’autista viene portato in carcere.

   (il Carabiniere ha riportato contusioni e traumi vari alla schiena e alla zona lombare, a causa della caduta, con prognosi iniziale di 7 gg.)


Tags

NOTIZIE