Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara Quanti ferraresi dopo l'unità d'Italia?

 
 Ferrara 1861"
Bandiera italianaPrimo censimento del Regno d'Italia
Subito dopo l'unità d'Italia, con riferimento al 31 dicembre 1861, viene realizzato il primo Censimento della Popolazione, in applicazione del regio decreto 9.10.1861. La somma stanziata per la sua attuazione, comprensiva della spesa di pubblicazione dei dati, è pari a L.640.000, ma la spesa effettiva finale risulta invece di L.543.000. Una legge provinciale e comunale del 23 ottobre 1859 aveva stabilito quale doveva essere il contributo che lo Stato doveva versare ai comuni per gli atti ad essi delegati. Tale contributo variava da 3 a 5 centesimi per ogni scheda distribuita e raccolta.
La "popolazione di diritto" del Comune di Ferrara risultava allora pari a 68.787 abitanti (35.760 maschi e 33.027 femmine), ma il territorio del comune comprendeva anche quello di Vigarano Mainarda. Ai confini attuali nel Comune di Ferrara risiedevano quindi 64.204 abitanti.
27.688 vivevano entro le mura, mentre gli abitanti erano:
4.458 a S.Giorgio e S.Luca
2.698 a Quacchio
4.532 a Porotto
1.986 a Pontelagoscuro
3.145 a Francolino
2.958 a Quartesana
1.953 a Ravalle
3.802 a Marrara
2.917 a Denore
4.101 a S.Martino
1.286 a S.Bartolomeo in Bosco
2.208 a Baura

Quest'anno, con riferimento alla notte fra l'8 e il 9 ottobre, verrà realizzato il 15° Censimento della Popolazione


Tags

NOTIZIE