Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Ferrara Nasce la Pro Loco per Ferrara

UNA PRO LOCO PER FERRARA 

Sabato 26 Febbraio alle ore 17.00 

 Casa Cini - Ferrara 

Via Boccacanale di Santo Stefano, 24/26 

Nella giornata di Sabato 26 Febbraio alle ore 17.00 presso Casa Cini, si terrà l'assemblea costituente della nuova Associazione di Promozione Sociale "Pro Loco Ferrara". 

Pro loco Ferrara, nasce dall’intendo di alcuni cittadini che hanno deciso di associarsi e lavorare insieme allo scopo di promuovere  e valorizzare turisticamente la città di Ferrara, già patrimonio d'arte e cultura dell'umanità tutelato dall'UNESCO. 

I lavori dell'assemblea, aperta a tutta la cittadinanza e alle istituzioni locali, saranno introdotti dalla presentazione da parte di Paolo Sturla Avogadri di alcuni inediti video storici, delle vere perle di cultura, arte e turismo che raccontano Ferrara negli anni ’50 e ’60. 

Alle ore 18.30 è previsto l'intervento del Dott. Claudio Nardocci, Presidente nazionale dell'UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia), seguiranno un aperitivo offerto dal Comitato promotore della Pro Loco Ferrara

e una cena sociale alla quale è possibile partecipare prenotando al numero: 340-6494998 Alessandro. 

STORIA DELLE PRO LOCO

Le Pro Loco sono associazioni nate nel 1881 in Trentino-Alto Adige (130 anni fa!).

Inizialmente si chiamavano Comitati di cura o Società di abbellimento e secondo alcuni studi hanno un’origine strettamente legata alle Badìe, gli antichi gruppi a cui le comunità demandavano in passato la gestione delle festività collettive.

Già allora la diffusione di queste associazioni era rilevata in tutta Italia e nel resto d’Europa.

Questa situazione si rispecchia anche al giorno d’oggi: in Italia attualmente le Pro Loco riconosciute sono quasi seimila e le attività che svolgono afferiscono a diverse sfere d’intervento turistico, sociale, culturale e sportivo.  

Particolare rilievo rivestono per lo sviluppo delle attività turistiche, in particolare per quel che concerne i prodotti tipici dell'enogastronomia e dell'artigianato locale, le tradizioni popolari, la tutela e la salvaguardia dei patrimoni storico-artistici, architettonici, culturali e ambientali.

Nel 2010 l'UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) ha raggiunto il record di 5.750 Pro Loco iscritte in Italia con oltre 600.000 soci e costituisce dal 1962, anno della sua fondazione, l’unico punto di riferimento a livello nazionale di queste Associazioni.

L’UNPLI si avvale di una struttura radicata e capillarmente presente sull’intero territorio nazionale ed è impegnata da sempre nella costruzione di una rete di relazioni con tutti i principali interlocutori di tipo istituzionale, imprenditoriale e con le più importanti realtà dell’associazionismo e del volontariato.

L’UNPLI in rappresentanza della grande famiglia delle Pro Loco vede ampiamente riconosciuto e valorizzato il proprio ruolo sociale da parte del Ministero della Solidarietà Sociale, del Ministero dei Beni Culturali, da quello degli Interni e dalla Presidenza del Consiglio, con i quali negli ultimi anni l’attuale Presidente Claudio Nardocci intrattiene continui e fruttuosi rapporti di collaborazione.

L’UNPLI lavora inoltre in partenariato con importanti realtà italiane ed internazionali del mondo dell’impresa, del volontariato e dell’associazionismo.

 

Di grande prestigio e di fondamentale importanza è la stretta collaborazione instaurata con ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), sancita dal Protocollo d’Intesa del 2003.

Sempre nell’ambito del no-profit tutte le Pro Loco con la partecipazione all’Osservatorio Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale ed al Forum Nazionale del Terzo Settore beneficiano di piattaforme comuni di riflessione-collaborazione nonché di un continuo scambio di informazioni con tutte le maggiori Associazioni italiane del settore iscritte nel Registro Nazionale istituito dalla Legge 383/2000.

L'UNPLI si divide in: 20 Comitati Regionali e 104 Comitati Provinciali, l’attuale presidente del Comitato della regione Emilia-Romagna è il Dott. Cesare Borsari, mentre della Provincia di Ferrara è il Professor Adriano Piffanelli.

Un esempio del ruolo delle Pro Loco oggi in Italia, di cui da Sabato 26 sarà parte anche la Pro Loco Ferrara, è la proposta di legge d’iniziativa popolare dal titolo: “Custodiamo la nostra storia”.

Infatti il 16 gennaio scorso sono state consegnate oltre 50.000 firme alla Camera dei Deputati, raccolte da tutte le Pro Loco d’Italia, al fine di tutelare e promuovere il Patrimonio Culturale Immateriale di tutto il popolo italiano.

I dettagli  del progetto di legge, ideato nel solco di quanto già progettato dall’UNESCO per la tutela anche del “Patrimonio Culturale Immateriale”, come sono già stati riconosciuti “L'opera dei pupi siciliani” e “Il Canto a tenore sardo”, saranno illustrati dall’intervento del nostro Presidente.

Il Presidente Nazionale Claudio Nardocci parteciperà alla assemblea costituente della Pro Loco Ferarra nel salone d’Onore di Casa Cini, via Boccacanale S. Stefano, 24 il prossimo sabato 26 Febbraio 2011 a partire dalle ore 17.00.

PRO: prefisso di parole di origine latina premesso a verbo o sostantivo indica estensione nello spazio o nel tempo (progredire, procrastinare) oppure favore, vantaggio (propugnare) o sostituzione (autorità vicaria, pro sindaco).

Latino: pro dalla preposizione pro “davanti, prima di o al posto di”.

LOCO: letterale, poetico di “luogo”: porzione circoscritta dello spazio. Ha come principale significato quello geografico di posto, regione, area della terra. Sta anche per città, località, zona. Il termine oltrepassa l’idea dominante di spazio per assumere varie accezioni figurate: in primo luogo (prima di tutto), avere luogo (accadere).

FERRARA: la nostra città d’arte, cultura e turismo


Tags

NOTIZIE