Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Torino: ritornano l'asilo di Pinerolo le tre insegnanti sospese

 

 Le tre maestre dell'asilo nido 'Il paese delle meraviglie' di Pinerolo (Torino) sono tornate nella struttura per preparare il ritorno alle lezioni con i bambini, programmato per domani mattina. La ripresa dell'attivita' didattica da parte delle tre indagate dalla Procura della Repubblica di Pinerolo per concorso continuato in maltrattamenti di minori, abbandono di minori e lesioni colpose - e' stata concordata in un incontro con il sindaco di Pinerolo, Paolo Covato.

(Ansa 29 nov.)

Sono tornati a scuola oggi i primi bambini dell'asilo nido di Pinerolo, che era stato posto sotto sequestro giovedi' scorso dai Carabinieri per presunti maltrattamenti agli stessi bambini.

La struttura e' stata data in affidamento al sindaco della citta', proprio per consentirne la ripresa dell'attività utilizzando altre insegnanti e operatrici, sotto la diretta responsabilità del comune.

I locali dell'asilo sono stati riaperti intorno alle 7 con l'arrivo delle nuove educatrici individuata dal Comune per gestire temporaneamente la struttura. 

"Se le vecchie maestre tornassero le accoglieremmo a braccia aperte": a parlare sono Rosy e Sergio, due dei genitori che hanno accompagnato stamani i loro figli al Paese delle meraviglie.

"E' stato montato un caso da Procura - hanno aggiunto i due genitori - e i giornalisti hanno creato dei mostri. Forse possono esserci state delle negligenze, ma di sicuro le vecchie insegnanti non erano cattive persone". 

Altre mamme, uscendo dall'asilo dove hanno lasciato i propri figli, hanno detto di essersi trovate bene con le nuove insegnanti e che continueranno ad accompagnare i loro figli per proseguire l'inserimento nei prossimi giorni, ribadendo che anche con le vecchie maestre i bimbi si erano sempre trovati bene.

 

Il video da la Repubblica

È stato sequestrato oggi pomeriggio l'asilo nido il Paese delle Meraviglie di Pinerolo per ordine del gip Alberto Giannone e denunciate a piede libero per maltrattamenti le tre donne che lo gestiscono Francesca Panfili, di 36 anni, Elisa Griotti di 43 1977, e Di Maria Stefania, di 28 anni. 

Gli inquirenti hanno verificato che le tre donne "maltrattavano ripetutamente la maggior parte dei suddetti bambini - scrive il gip nell'ordinanza - picchiandoli con oggetti sulla nuca, insultandoli, dicendo frasi tipo 'puttana puzzi come tua madre' sottoponendoli a vessazioni, costringendoli a mangiare il cibo che avevano prima vomitato a dormire in stanze al buio e in condizioni di assoluto isolamento. Facendoli piangere per lungo tempo senza informarsi del loro stato di salute e lasciandoli senza custodia per lungo tempo così che i bambini finivano per farsi male perché si aggredivano tra loro o in ragione della loro comprensibile incapacità di provvedere a se stessi".

L'indagine era già iniziata nel febbraio scorso e coordinata dal pm di Pinerolo Ciro Santoriello. Era  partita dalla denuncia di un privato cittadino ed è stata supportata da personale tutt'oggi impiegato nella struttura, da un ex dipendente e da un genitore di uno dei piccoli ospiti dell'asilo nido. Gli inservienti avrebbero anche fornito alla Procura filmati dei maltrattamenti.

Ultimamente,  proprio perché si era diffusa la notizia, 12 bambini erano stati ritirati. 

Le tre donne non sono state arrestate perché il giudice non ritiene che esista pericolo di inquinamento delle prove né di reiterazione del reato.

Nel seguente filmato, la testimonianza di un genitore:

 

 Il video da la Repubblica


Tags

NOTIZIE