Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Ferrara: sono 409 le aziende ferraresi che hanno usufruito dei fondi straordinari

 409 LE IMPRESE FERRARESI CHE HANNO UTILIZZATO IL FONDO STRAORDINARIO VARATO DA CAMERA DI COMMERCIO E PROVINCIA PER SOSTENERE L’ACCESSO AL CREDITO E FAVORIRE LA LIQUIDITA’

Al fondo, operativo dal 5 gennaio scorso 2009, hanno aderito tutti i Comuni della provincia

Ad oggi ammontano a 2.400.000 euro (con 409 imprese finanziate) gli utilizzi del Fondo straordinario varato dalla Camera di Commercio e dalla Provincia di Ferrara, in collaborazione con tutti i Comuni del territorio ferrarese, per rispondere in modo concreto - aumentando il livello di garanzie oggi sostenuto dai sistemi dei Confidi - alle difficoltà congiunturali delle piccole e medie imprese di tutti i settori economici.

L’iniziativa, che si sviluppa appunto con il pieno coinvolgimento dei Confidi, che per l’esperienza e la vicinanza alle imprese sono in grado di offrire un professionale ed adeguato supporto al sistema bancario nel processo di erogazione dei finanziamenti, porta, in alcuni casi, fino all’80% la copertura dei rischi di insolvenza. Insomma, un vero e proprio cordone sanitario steso intorno alle imprese ferraresi in difficoltà nell'accesso al credito, con l’obiettivo di attenuare l'impatto della recessione favorendo «l'applicazione della moratoria dei debiti e fronteggiando l'aumento delle morosità.

“In questa fasesottolinea Marcella Zappaterra, Presidente della Provincia di Ferrara - le imprese hanno bisogno più che mai di sicurezza nei flussi di credito e la Provincia sta rispondendo rapidamente e in modo tangibile a questa richiesta di aiuto. Il sistema delle imprese – prosegue la Presidente - ha le risorse per reagire alla crisi, ma ha urgente bisogno che si ripristini un clima di verità sullo stato del Paese. L’Italia, e con essa l’intero territorio provinciale, può contare su un patrimonio di risorse imprenditoriali unico, che non va depauperato ma protetto e sostenuto”.

“In risposta alla priorità credito - spiega Carlo Alberto Roncarati - nel corso degli ultimi due anni la Camera di Commercio ha attivato interventi mirati di sostegno al sistema delle imprese, investendo in modo straordinario nel sistema dei Confidi. Per valutare al meglio questi dati - spiega ancora il Presidente della Camera di Commercio -  bisogna poi tenere conto che "il fattore determinante per fare la differenza non e' tanto il volume delle risorse che sono state messe in campo, quanto la capacità a moltiplicarne gli effetti, attraverso accordi e sinergie con gli altri attori dello sviluppo del territorio".

Ma non è tutto: dalla Camera di Commercio un altro milione di euro, equivalente ad almeno 30milioni di euro di finanziamenti, a disposizione delle imprese. A tanto ammonta, nel 2010, lo sforzo finanziario messo in gioco dalla Giunta camerale volto ad irrobustire l'attività di garanzia fornita dai Confidi, riducendo il differenziale del costo del denaro esistente tra le diverse dimensioni d'impresa e tra i diversi istituti di credito. Un intervento, quello della Camera di Commercio, che tocca tutti i settori economici della provincia (agricoltura, artigianato, commercio, cooperazione, industria e turismo) e che, proprio alla luce del difficile momento congiunturale, offre importanti opportunità di investimento per le imprese, che potranno presentare la domanda di contributo per operazioni di finanziamento relative, tra l’altro, all’acquisto, costruzione, rinnovo, trasformazione ed ampiamento dei locali adibiti all’esercizio delle attività d’impresa; al consolidamento del debito; all’acquisto di macchinari, attrezzature e arredi attinenti alla attività svolta; all’acquisto di attrezzature e di programmi informatici; alla introduzione di sistemi di certificazione aziendale (qualità, ambiente, etica ecc.) e di prodotto; alla implementazione di programmi di ricerca applicata ai prodotti e/o ai processi produttivi ed agli investimenti tecnologici per la salvaguardia ambientale (compresi gli interventi di risanamento ambientale di immobili e fabbricati). 


Tags

NOTIZIE